AL TEATRO SOCIALE
1.500 bambini a teatro per Opera Domani

In scena "L'elisir d'amore", nell'ambito del format di educazione alla lirica per i più piccoli. Coinvolti 13 istituti comprensivi di cui 9 cittadini. Entusiasti i bambini che hanno partecipato alla messa in scena dello spettacolo, cantando e recitando insieme agli artisti

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un successo la “Prima” dei bimbi all’Opera. Più di 1.500 alunni hanno partecipato alla messa in scena de “L’elisir d’amore. Una fabbrica di idee”, oggi al Teatro Sociale, un piccolo capolavoro liberamente tratto dall’opera di Gaetano Donizetti, nell’ambito di Opera Domani, il format nazionale (ed internazionale) pioniere  di educazione alla lirica per i più piccoli.

Si tratta di un’iniziativa culturale arrivata per la prima volta a Busto Arsizio, fortemente voluta dall’assessore alla Cultura, Manuela Maffioli. Tre le rappresentazioni, in scena alle 9, alle 11 e alle 14 che hanno coinvolto in totale 13 istituti comprensivi (elementari e medie) di cui 9 cittadini. Entusiasti i bambini che hanno partecipato alla messa in scena dello spettacolo, direttamente dal loro posto, cantando e recitando insieme agli artisti, come in un tipico coro greco.

Il sindaco Emanuele Antonelli ha apprezzato moltissimo lo spettacolo: “È una bellissima iniziativa per coinvolgere i più piccoli. La scenografia è stupenda. Bravissimi, so che avete lavorato tantissimo – ha detto rivolgendosi agli alunni – ringrazio di cuore insegnanti e dirigenti scolastici che hanno colto questa opportunità”. L’assessore Maffioli sottolinea: “Per i bimbi è un’occasione speciale, una bellissima esperienza culturale di cui sono protagonisti, l’ultima tappa di un viaggio che li ha portati a scoprire la magia della musica e della recitazione. E’ il progetto più importante che ho portato a Busto, insieme alla Fiber Art”.  Arricchirà  il bagaglio educativo e culturale dei ragazzi, auspicando così per il futuro: “Più Opera e meno panchine imbrattate”.

Punto di forza è la presenza di una compagnia di attori e di un’orchestra formata da professionisti che accompagnano lo spettacolo, in tutta Italia e all’estero, in Francia e  in Oman. Il format è nato in Lombardia e si rivolge a diverse fasce d’età,  dall’infanzia alle scuole secondarie, ad ognuna è collegato un percorso educativo e didattico specifico: Opera meno nove  (per genitori in attesa del bambino, durante la gravidanza), Opera baby (0-3 anni), Opera Domani (6-13 anni) e Orchestra in gioco (9-15 anni).

Copyright @2019