TORNA A RIUNIRSI IL TAVOLO DEL VERDE
150mila euro per le nuove piantumazioni

Coinvolte, oltre ad Agesp, diverse associazioni. Tanti i temi presentati dall’assessore Laura Rogora

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Come anticipato, martedì sono ripartiti i lavori della rete di coordinamento a sostegno di verde cittadino e ambiente, presieduta dall’assessore Laura Rogora.

Al tavolo hanno partecipato sia Agesp Attività strumentali (braccio operativo del Comune per la gestione del verde) con il presidente Alessandro Della Marra e alcuni tecnici, sia associazioni che per statuto si occupano della tutela del verde come Legambiente Busto Verde, sia associazioni come Ascom (con Rudy Collini), Distretto del Commercio (Bruno Ceccuzzi) e Comitato commercianti centro cittadino che considerano il verde come elemento essenziale per una città più bella, accogliente e attrattiva, sia realtà come Auser e JCI Varese, pronte a dare una mano concreta.

Al tavolo anche il consigliere comunale Orazio Tallarida, Enaip Lombardia che già collabora per la manutenzione del verde cittadino con un gruppo di studenti del corso di operatore agricolo, e alcuni semplici cittadini che hanno dimostrato una grande e concreta attenzione nei confronti dell’ambiente, come Alberto Mayer che ha strappato al degrado 16.000 metri quadrati di bosco in zona sant’Edoardo e alcuni volontari che hanno ripulito aree verdi nel quartiere dei santi Apostoli. Non è mancato l’apporto di alcuni cittadini che lavorano nel settore, anch’essi pronti a mettersi a disposizione a titolo gratuito per contribuire al miglioramento del verde cittadino.

Dopo il saluto del sindaco Emanuele Antonelli, che ha detto di essere molto attento e vigile sull’argomento, anche in vista del bilancio di previsione 2020, e i ringraziamenti all’assessore Paola Magugliani per il lavoro svolto in precedenza, Laura Rogora ha sintetizzato le linee guida di lavoro del Tavolo, un luogo di confronto e sostegno all’Amministrazione comunale, una modalità che il nuovo assessore vorrebbe ulteriormente ampliare, “all’insegna della massima trasparenza e dell’ascolto di tutte le sollecitazioni che il tavolo vorrà fornire, critiche comprese, purché siano costruttive e volte agli obiettivi che ci prefiggeremo”.

La discussione ha poi toccato alcuni temi già noti, come il Regolamento per le alberature, che sarà presto sottoposto all’approvazione del consiglio comunale e che disciplina le autorizzazioni in ambito privato al taglio e alla tutela delle essenze arboree protette e altri nuovissimi argomenti, molto importanti in ottica di collaborazione fra privati e comune.
Nello specifico, l’assessore ha presentato la bozza di un regolamento innovativo che ha come obiettivo patti di collaborazione fra comune e privati (associazioni, enti, ma anche privati cittadini), in applicazione del principio costituzionale di sussidiarietà. Entrambi i regolamenti sono stati consegnati ai partecipanti in modo che possano esprimere osservazioni e valutazioni.

È stata poi la volta della presentazione del programma di piantumazioni, del valore di 150.000 Euro, per l’autunno 2019 che – ha spiegato l’assessore Rogora – interesserà le vie Caprera, Arnaldo da Brescia e corso Italia. “Per ora, in attesa degli esiti di un bando per la realizzazione di piste ciclabili sospendiamo le piantumazioni previste in via Venezia e Andrea Costa, perché nel caso i lavori siano finanziati la piantumazione sarà compresa nell’appalto e dunque metteremo nuove piante in altre vie, come Castelfidardo e XX Settembre. I lavori inizieranno il 4 novembre, inviterò tutti i componenti del tavolo per il via  ufficiale” ha annunciato l’assessore.
Non è mancato un accenno alle piantumazioni previste a Beata Giuliana e a Sant’Anna in sostituzione degli alberi caduti durante il nubifragio del mese di agosto, accenno che ha premesso all’assessore di insistere sulla necessità di mettere in sicurezza le alberature cittadine. A questo scopo sarà fondamentale il censimento del verde, a cui Agesp sta già lavorando: anche le associazioni hanno offerto la disponibilità a collaborare.

Rogora ha anche presentato il nuovo progetto di piantumazione di un albero per ogni nato: oltre alla realizzazione di un’area dedicata ai nati del 2018 in via De Curtis, saranno anche piantumati gli alberi che i genitori vorranno eventualmente donare alla città per celebrare la nascita dei loro bambini.

Tra le indicazioni e i consigli emersi durante il dibattito, si segnala la proposta di Rudy Collini di realizzare un’aiuola verde perenne sul rialzo della piazza santa Maria: lo spunto, condiviso da tutti gli attori al tavolo, è stato suggerito dall’immagine scelta dall’assessore per identificare la rete, scattata proprio in piazza santa Maria in occasione di una delle prime edizioni di Primavera in Fiore, “da un lato il santuario, simbolo cittadino, dall’altro piante belle e rigogliose: è questa la Busto che ci piace e che vorremmo, insieme ci possiamo provare” ha commentato Rogora.

Copyright @2019