Dieci anni dopo
2008-2018: Varese di nuovo capitale del ciclismo mondiale

Ciclismo e Varese un connubio che a livello Mondiale spazia nel tempo con i colori dell’iride che, a dieci anni di distanza dal Mondiale di Ballan, hanno visto protagonisti 2.800 cicloamatori gareggiare per l’Uci Gran Fondo World Championship

Ottavio Tognola

varese

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ciclismo e Varese un connubio che a livello Mondiale spazia nel tempo con i colori dell’iride che, a dieci anni di distanza dal Mondiale di Ballan, hanno visto protagonisti 2.800 cicloamatori gareggiare per l’Uci Gran Fondo World Championship.

In rappresentanza di 61 Nazioni con 577 cicloamatori la Gran Bretagna è stata la nazione con più atleti presenti alla manifestazione iridata organizzata dalla S.C. Alfredo Binda presieduta da Renzo Oldani, manifestazione iridata che ha avuto il suo centro d’attrazione in Piazza Repubblica a Varese con il Race Village unitamente alla Camera di Commercio nel progetto che la vede attivissima con la Varese Sport Commision nel promuovere e valorizzare turisticamente e commercialmente il territorio. E le presenze straniere rilevate (80%) hanno confermato un indotto significativo a favore del sistema economico provinciale.

Buoni i risultati, seppur in un ciclismo più da considerarsi amatoriale-turistico, soprattutto nella gara a cronometro che all’Ippodromo delle Bettole non poteva avere location migliore.

Cronometro iridata disputata sul  tracciato di 22 km che ha attraversato la Valganna con partenza e arrivo all’Ippodromo e vincitore assoluto della classifica finale maschile con tempo di 28’15” lo spagnolo Raul Portillo Saldamando, e in quella femminile la statunitense Molly Van Houwelling in 32’13”:

Italia che grazie a Olga Campiello nella categoria da 55 a 59 anni ha conquistato la medaglia d’oro col tempo di 34’24” unitamente a quelle d’argento di Gianpaolo Busbani (cat. 45/49) e

di bronzo con Maria Cristina Prati (cat: 50/54). Significative le vittorie dell’eterna transalpina pluricampionessa mondiale e vincitrice di Tour de France, Jeannie Longo tra le donne 60/64 anni col tempo di 33’22” cos’ come negli over 70 maschili dell’austriaco Gerhard Hrinkow in 32’54”.

A complimentarsi con gli organizzatori varesini sono stati l’ex campione di F1, Alain Prost che ha  gareggiato nella Gran Fondo (“Uno degli eventi UCI meglio organizzati a cui ho partecipato) e l’ex professionista, ex campione italiano, Daniele Nardello che ha giudicato molto impegnativo il percorso di 130 Km della Gran Fondo con un dislivello di 2.000metri e di 103 della Medio Fondo con dislivello 1.447 metri.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA