STORIE DI MIGRAZIONI
In 250 alla “Tavola dei Popoli”

Seconda edizione dell’iniziativa organizzata a Olgiate dalla Comunità di Famiglie di Sichem, tra storie e piatti di tradizioni culinarie diverse

OLGIATE OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si è svolta presso la ​Comunità di Famiglie di Sichem ​​a Olgiate Olona la ​seconda edizione​​ della ​Tavola dei Popoli​​, un modo semplice per stare insieme intorno ad un tavolo, ascoltare e chiacchierare, conoscere e assaggiare i piatti tipici preparati da chi ha vissuto l’esperienza di migrante ed è giunto come ospite della comunità Olona dopo mille vicissitudini e che ora cerca di costruire un pezzetto della propria vita.

L’evento è stato organizzato dalla ​Comunità di Famiglie di Sichem​​ in collaborazione con ​Villa Restelli​​, ​Area 101​​, ​Parallelo​​, ​Stoa​​, ​Circolo Gagarin​​, ​Intrecci coop sociale e Azione Cattolica Olgiate Olona ​​per dare un segnale in questo momento storico.

Nonostante la pioggia battente, l’evento ha visto la partecipazione di oltre ​250 persone​​. Le migliori tradizioni culinarie di Marocco, Albania, Senegal, Togo, Camerun, Sri Lanka sono comparse sulla tavola dei tanti amici che hanno accolto l’invito di questo gruppo di famiglie che dal 1999 ha deciso di allargare gli spazi familiari per fare posto a cinque appartamenti dove, nel corso degli anni, sono passate almeno ​150 persone provenienti da tutto il mondo​​.

“La Tavola dei Popoli – spiegano i promotori – nasce per mettere a disposizione di tutti l’esperienza di tante ​storie di migrazione brutali e bellissime​​, per non accontentarsi delle frasi fatte, ma provare invece ad approfondire, ragionare, ​passare dalla pancia alla testa​​. E siccome il cuore è vicino alla stomaco, l’esperimento funziona.  Una breve mostra sintetica esposta nel cortile di Sichem offriva a tutti i numeri del fenomeno migratorio e il racconto dettagliato e sintetico di una fuga dal Mali, con tempi, orari, mezzi di trasporto, scorte d’acqua, costi in dollari e viaggi in gommone per raggiungere le coste italiane.

Nei saloni della vicina ​Villa Restelli ​​poi sono stati allestiti i tavoli per i dolci e a tutti i presenti è stata presentata una ​lunga video-intervista ​​ad alcuni degli ospiti e amici dell’associazione (diretta da Francesco Formigoni), una lettura di alcuni brani per sensibilizzare ed un inquadramento sulla situazione attuale e sul come conoscere, sostenere ed agire sulle tematiche legate alla migrazione”.

Ora l’obiettivo è quello di allargare a tutto il territorio questa sensibilità iniziando con l’evento “​Incontro di Popoli ​​”, che si svolgerà martedì 4 dicembre​, alle 21, all’​AREA 101​​, il cinema-teatro di Olgiate Olona. In quell’occasione sarà presente il costituzionalista ​Paolo Bonetti​​, uno dei massimi esperti di legislazione sulle migrazioni in Italia, che aiuterà a capire come si potrebbe regolare efficacemente il fenomeno.

“A questo proposito, la Tavola dei Popoli si è conclusa in un clima diffuso di energia e attivazione, con la fila per firmare l’​Iniziativa dei Cittadini Europei ​​che indirizza alla Commissione Europea una precisa ​proposta di riforma​​, contenente anche quei meccanismi interessanti e poco conosciuti di cui ci parlerà Bonetti il 4 dicembre. Il ​senso semplice ​​di queste proposte della Comunità Sichem è facile da comprendere anche dai bambini ed è racchiuso nel ritornello di una canzone natalizia composta proprio a Sichem qualche anno fa: ‘Il cuore è piccolo come un pugno, ma basta poco se vuoi ci sta dentro tutta quanta la gente del mondo e rimane ancora posto’”.

Copyright @2018