CASA TELETHON A BUSTO E IN VALLE OLONA
30 anni di Telethon, al via la nuova sfida: “Grazie alla ricerca, più serenità alle famiglie”

La missione Telethon riparte, in tutta Italia, dal 14 al 21 dicembre, presentate le iniziative a Busto e Valle Olona per la raccolta fondi. La vicepresidente nazionale UILDM, Stefania Pedroni, afferma: “Finalmente i farmaci funzionano. Migliorano le speranze per i malati”

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Riparte la missione Telethon con la raccolta fondi che si svolgerà in tutta Italia dal 14 al 21 dicembre. Nel 2020, Telethon compie trent’anni : “E’ nato nel 1990 dall’iniziativa di UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) per avanzare nella difficile ricerca sulle malattie neuromuscolari che fino ad allora avevano scarse speranze di vita e pochi ricercatori che se ne occupavano – ha spiegato  la presidente provinciale Uildm Rosalia Chendi – In questi anni con i risultati della ricerca abbiamo raggiunto significativi risultati, decine di bambini affetti da diverse patologie autoimmuni sono guariti. Per alcune malattie genetiche siamo finalmente arrivati alla cura ed abbiamo ottenuto anche un miglioramento delle condizioni cliniche che ci consentono di protrarre la durata della vita migliorandone la qualità. Ma la ricerca ha bisogno ancora di molte risorse. Un grazie va alle amministrazioni comunali che ci hanno sempre supportato. Quest’anno abbiamo organizzato anche un’iniziativa con l’istituto Olga Fiorini, gli allievi studieranno e realizzeranno un abito per una modella in carrozzina, affetta da una malattia neuromuscolare”.

Alla conferenza stampa di presentazione delle iniziative Telethon è intervenuta anche la vicepresidente nazionale UILDM Stefania Pedroni che sottolinea: “La qualità della vita è migliorata, i sintomi delle patologie si sono alleviati grazie soprattutto alla cura nei centri specializzati multidisciplinari. Si inizia finalmente a parlare di farmaci che funzionano e rallentano il decorso della malattie. Tutto  questo grazie alla ricerca e alle persone che continuano a donare. Le distrofie sono ancora malattie inguaribili ma Telethon dà speranza e serenità alle famiglie”.

Sabato 14 dicembre a Busto,  in via Milano, sarà  allestita una Casa Telethon dove i volontari saranno presenti per raccogliere fondi e spiegare ai cittadini l’importanza di partecipare alla raccolta fondi. Telethon sarà presente anche a Fagnano Olona, in piazza Di Dio, sempre sabato 14 e domenica 15 al mercatino di Natale a Solbiate Olona.

Al fianco di Telethon c’è Avis: “Rispondiamo come sempre alla chiamata di Uildm ”, evidenzia Marco Roncari , alla guida dell’Avis di Busto e Valle Olona e come sempre lo storico partner  BNL (Banca Nazionale del Lavoro) che ha all’attivo numeri importanti, con 300 milioni di euro raccolti in 28 anni.

L’assessore ai Servizi Sociali, Osvaldo Attolini  osserva: “Le industrie farmaceutiche concentrano le ricerche dove c’è un mercato attrattivo e le malattie rare vengono trascurate. Grazie a Telethon andiamo a rispondere ad una necessità che può essere soddisfatto solo grazie alla buona volontà di associazioni come la vostra”.

“Grazie di cuore – ha aggiunto il sindaco Emanuele Antonelli – per la serenità che sapete infondere a tutti noi”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA