I CARABINIERI NON CI CASCANO
Evade dai domiciliari e finge un malore al momento dell’arresto

Fermato in via Magenta. L’uomo è un 50enne pluripregiudicato ed ex collaboratore di giustizia

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Martedì sera, i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, durante un servizio di perlustrazione in via Magenta, hanno arrestato per evasione un 50enne di origini gelesi, residente a Busto Arsizio, pluripregiudicato, ex collaboratore di giustizia, sottoposto alla misura della detezione domiciliare.

L’uomo è stato controllato a bordo di una Fiat Punto guidata dal fratello. A bordo c’era anche il figlio di quest’ultimo: tutti e tre i soggetti sono pregiudicati per diversi reati.

Il 50enne, risultato quindi all’esterno del proprio domicilio in orario non consentito senza alcuna autorizzazione, nel corso delle fasi del controllo, tentando di eludere le verifiche del personale dell’arma, ha telefonato al Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, dicendo che si stava recando all’ospedale per un malore, circostanza che non corrispondeva alla realtà.

Questo “stratagemma”, peraltro, risulta frequentemente utilizzato dai soggetti sottoposti agli arresti domiciliari per tentare, ormai senza successo, di eludere i controlli delle forze di polizia.
Tra l’altro l’arrestato non accusava nessun malessere e la zona in cui è stato fermato si trovava da tutt’altra parte rispetto all’ospedale.

L’uomo è stato trattenuto nelle camere di sicurezza per essere giudicato con rito direttissimo fissato per le questa mattina, mercoledì, dall’autorità giudiziaria.

Copyright @2020