MEGANE 2016
Skip Navigation Links
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Lettere in Redazione
Skip Navigation Links
Cronaca
Politica e Società
Avvenimenti e Cultura
Imprese e lavoroExpand Imprese e lavoro
Sport
Skip Navigation Links
GMC News
Premio LetterarioExpand Premio Letterario
Skip Navigation Links
Commenta l'articolo
Archivio
Stampa
Cerca su l'Inform@zione:  
Avvenimenti e Cultura
<HR>
APPUNTAMENTO VENERDÌ 13 GENNAIO ALLE ORE 21
Il teatro “Manzoni” omaggia Pirandello
BUSTO ARSIZIO - La ricerca drammatica di un inafferrabile senso dell’esistenza umana, l’atroce beffa del caso sulle nostre vite, l’assenza di una verità oggettiva delle cose, l’umorismo come chiave per smascherare le menzogne delle convenzioni sociali: sono molte le tematiche che rendono ancora oggi attuale il messaggio di Luigi Pirandello. Ne danno prova gli atti unici L’uomo dal fiore in bocca” e “La patente”, in cartellone al cinema teatro Manzoni di Busto Arsizio nella serata di venerdì 13 gennaio, alle ore 21, nell’ambito della stagione “Mettiamo in circolo la cultura”.
 
L’appuntamento, inserito nel cartellone cittadino “BA Teatro”, è proposto da “Culturando” in occasione degli ottant’anni dalla morte e dei centocinquant’anni dalla nascita dello scrittore siciliano.
Sul palco saliranno gli attori Davide De Mercato e Gerry Franceschini, con Valentina Brivio e Igino Portatadino. Firma la regia Gerry Franceschini, volto non nuovo alla scena teatrale bustese, con all’attivo una lunga esperienza nel mondo dello spettacolo che lo ha visto, tra l’altro, recitare in testi di Primo Levi e Karol Wojtyla, nonchè collaborare con la Casa Goldoni di Venezia, il Centro nazionale studi pirandelliani di Agrigento, la Società Dante Alighieri, l’Università Eötvös Lorànd di Budapest e il Centro nazionale studi leopardiani di Recanati.
 
L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA
Il senso di ineluttabile incomunicabilità tra gli individui e la struggente consapevolezza della precarietà dell’esistenza umana sono i temi che permeano «L’uomo dal fiore in bocca», dramma borghese che lo scrittore di Agrigento mutuò dal racconto «Caffè notturno» del 1918, ripubblicato cinque anni dopo con il titolo definitivo de «La morte addosso».
A fare da colonna sonora allo spettacolo, secondo le indicazioni fornite dallo stesso Pirandello nella didascalia iniziale dell’atto unico, è il suono del mandolino, con canzoni come «Notte di stelle» di Mario Rizzo e il «Concerto per due mandolini» di Antonio Vivaldi.
 
LA PATENTE
«La patente» si configura, invece, come un magistrale ritratto di uno dei più originali e paradossali atti di ribellione di un personaggio pirandelliano contro le ingiustizie della società. In questo lavoro, diventato famoso sul grande schermo grazie all’interpretazione di Totò, l’autore siciliano presenta un tema a lui caro come quello della maschera forzatamente imposta, una maschera che rende impossibile porsi agli altri per ciò che si è realmente e che alterna così gli intrecci relazionali fra gli individui, inquinandoli di pregiudizi e preconcetti.
Al centro della scena vi è la figura di Rosario Chiàrchiaro (Gerry Franceschini), un «povero uomo» che costretto nella forma dello jettatore dalla stupidità e dalla cattiveria dei suoi concittadini decide di risolvere il problema chiedendo al Regio Tribunale una «patente» che comprovi la propria «attività» di menagramo. Ad accompagnare la narrazione, che si chiude con il tipico «riso amaro» di Luigi Pirandello, è il canto del cardellino, l’amato uccellino che rappresenta per il giudice D’Andrea l’unico ricordo della compianta madre.
 
PROVA APERTA PER LE SCUOLE
Nella mattinata di venerdì 13, alle ore 10.15, è prevista una prova aperta dello spettacolo riservata alle scuole superiori del territorio. L’appuntamento, a ingresso gratuito (previa prenotazione all’indirizzo info@associazioneculturando.com) e su invito, sarà seguita da una lezione-dibattito su Luigi Pirandello e sulla sua produzione teatrale, a partire dagli atti unici messi in scena e dal loro confronto con le rispettive novelle.
 
Il costo del biglietto per lo spettacolo «L’uomo dal fiore in bocca - La patente» è fissato a 20 euro per la platea e 15 per la galleria. Prevendite aperte fino al giorno dello spettacolo (dal lunedì al venerdì, ore 17-19) e nella serata stessa.


pubblicato il: 12/01/2017



PREMIO LETTERARIO
NEAR CHIMICA
FIORERIA PINCIROLI
VAGO SPA
Edoardo Sylos Labini torna a Busto con “Il D’Annunzio segreto”
BUSTO ARSIZIO – Il “D’Annunzio Segreto”, l’ultimo spettacolo di Edoardo Sylos Labini, è una comme...
Due spacciatori “traditi” da Whatsapp
BUSTO ARSIZIO - Due arresti in due giorni sono il bilancio dell’attività antidroga svolta dal Com...
In auto con un chilo di hashish, arrestati in due
BUSTO ARSIZIO - La Sottosezione della Polizia Stradale di Busto-Olgiate ha arrestato due persone,...
Innovare, innovare e ancora... innovare!
CASTELLANZA – La formula “magica” è composta da due sole parole: innovare continuamente! Alla Pie...
Undicimila euro raccolti al Valle Olona Day
GORLA MAGGIORE - Ben 11mila euro raccolti grazie alla generosità e all’impegno di amministrazioni...
La Uyba si ritrova a Modena. Tre punti d’oro per le farfalle
Una Unet Yamamay finalmente cinica e concreta riesce ad espugnare il PalaPanini per 1-3, sconfigg...

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" è un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora