TALISMAN
Skip Navigation Links
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Lettere in Redazione
Skip Navigation Links
Cronaca
Politica e Società
Avvenimenti e Cultura
Imprese e lavoroExpand Imprese e lavoro
Sport
Skip Navigation Links
GMC News
Premio LetterarioExpand Premio Letterario
Skip Navigation Links
Commenta l'articolo
Archivio
Stampa
Cerca su l'Inform@zione:  
Busto Arsizio
<HR>
LA TIFOSERIA DELLA PRO PATRIA NON CI STA E DISERTA LA TRASFERTA
80 biglietti per Lecco? “Restiamo a casa”
BUSTO ARSIZIO - O tutti, o nessuno. La risposta della tifoseria organizzata biancoblù è stata compatta.
Di fronte alle discutibili imposizioni della Questura di Lecco (80 biglietti riservati ai tifosi della Pro, con specifiche limitazioni anche nell’organizzazione logistica della trasferta), Pro Patria Club, Tigrotto e Ultras hanno optato per la soluzione più dolorosa e sofferta, ma paradossalmente anche più coerente: domenica nessun rappresentante del tifo organizzato sarà presente allo stadio “Rigamonti-Ceppi” di Lecco.
Sulla questione - su cui potremmo stare a disquisire per ore e ore con tutti i pro e contro del caso senza mai giungere probabilmente ad una soluzione condivisa e condivisibile - preferiamo riportare solo le posizioni ufficiali dei club del tifo organizzato della Pro Patria, limitandoci ad una semplice e modesta considerazione: nel nome della (sacrosanta) sicurezza, si registra una nuova sconfitta per il calcio, per chi ama questo sport, per chi si reca allo stadio per vedere semplicemente una partita e per chi dovrebbe garantire questo diritto.
 
IL COMUNICATO DEGLI ULTRAS
Di fronte alle imposizioni dettateci dalla Questura lecchese, siamo giunti ad una sofferta, ma unanime decisione: non saremo presenti a Lecco questa domenica nonostante aspettassimo questa partita da tutto l’anno. Questa scelta nasce dal fatto che non accettiamo e non accetteremo mai di viaggiare come ci viene imposto da Questure/Prefetture che siano.
Per noi è inconcepibile che ci venga negata la libertà di come viaggiare (in carovana scortata andata e ritorno) e in quanti viaggiare (massimo 80 posti disponibili), quando si prevedevano facilmente numeri nettamente maggiori considerate l’importanza della gara e la rivalità.
Noi non saremo mai schiavi di niente e di nessuno, perché non siamo quelli che gli altri desideravamo che fossimo, ma quelli che NOI abbiamo scelto di essere!
LIBERTÀ DI TIFO!
Ultras Pro Patria 1919
 
IL COMUNICATO DEL PRO PATRIA CLUB
Il Direttivo del Pro Patria Club comunica che, in seguito alle limitazioni imposte dalla Questura di Lecco che ha consentito la presenza di soli 80 tifosi nella trasferta di domenica prossima, ha deciso di non partecipare alla trasferta stessa.
Una decisione presa con rammarico che impedisce di seguire la squadra meritevole di ogni sostegno e attenzione, impedita da discutibili limitazioni che purtroppo è possibile solo subire.
Direttivo Pro Patria Club
 
IL COMUNICATO DE IL TIGROTTO
Il Club “Il Tigrotto” sposa in toto la linea di pensiero dei nostri Ultras Pro Patria 1919 in merito alle limitazioni imposte dalla Questura, in relazione alla trasferta di Lecco. Pertanto si è arrivati alla sofferta decisione di non presenziare alla partita, sia per protestare contro queste restrizioni assurde che ci impediscono di vivere appieno la nostra passione per la Pro Patria e per il calcio, che per dimostrare il nostro sostegno a chi, come e forse più di noi, onora i nostri colori seguendo la squadra in modo incondizionato.



Mattia Brazzelli Lualdi
pubblicato il: 12/01/2017



PREMIO LETTERARIO
NEAR CHIMICA
MEDIOLANUM  - ANDREA ARNAUDO
ROBY - ACADEMY
FIORERIA PINCIROLI
VAGO SPA
Pranza sul marciapiede col tricolore come tovaglia
BUSTO ARSIZIO - Nel tardo pomeriggio di lunedì i Carabinieri di Busto hanno denunciato per il rea...
Marnate, la truffa dello specchietto colpisce un ottantenne
MARNATE - Ritorna in voga la truffa dello specchietto. E c’è da stare attenti ai malfattori che p...
Cellular crime: sequestrati 11.000 ricambi “cinesi”
GALLARATE - Le Fiamme Gialle della Compagnia di Gallarate hanno portato a termine l’operazione “C...
“Settimana della sicurezza? Meno spot e più concretezza”
BUSTO ARSIZIO – Dopo i dati della settimana della sicurezza fornita dall’assessore Max Rogora e d...
A Olgiate partirà il corso formativo per i proprietari di cani
OLGIATE OLONA - Partirà nelle prossime settimane il corso organizzato dal Comune di Olgiate Olona...
Uyba a Minsk per prendersi la qualificazione
BUSTO ARSIZIO - La parola riposo non fa parte del vocabolario della Unet Yamamay, soprattutto in ...

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" è un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora