A Brugnone…

Al Consigliere comunale del Partito Democratico non piace il giudizio dato dal Sindaco Antonelli (stronzi e delinquenti) ai giovinastri che hanno devastato il centro cittadino...

Gianluigi Marcora

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Vallo a capire questo Brugnone, Consigliere comunale del Partito Democratico in Busto Arsizio. Non gli garba il giudizio dato dal Sindaco Antonelli (stronzi e delinquenti) ai giovinastri che hanno devastato il centro cittadino. Non serve una spiegazione approfondita. Per essere “stronzi” basta non avere cervello in ciò che si fa. “Delinquente” è dedicato a chi commette reati.

Quindi, nulla da eccepire. Parlare poi di “violenza verbale” mi sembra un assurdo. Voglio vedere lui, il Brugnone se dovessero dipingergli la casa o sfasciare la macchina, per osservare la sua reazione! Pensa, Brugnone che ho dato della puttana a colei che maltratta i bambini all’asilo e del bastardo a chi nelle case di riposo oltraggia gli anziani. E nel “puttana” c’è nulla a che vedere con le meretrici e nel “bastardo” c’è nulla nei confronti di chi nasce fuori dal matrimonio. Come negli “stronzi” nulla da confondere con la defecazione, mentre nel “delinquenti” c’è attinenza con l’etimologia della parola.

Ciò che fa specie, Brugnone è questa evocazione sul “passato” di Emanuele Antonelli. Te lo specifico io, con serenità. Emanuele Antonelli era di Alleanza Nazionale, poi nominato quale Coordinatore del Popolo delle Libertà. Volevi forse dargli del Fascista? Lo sai che insinuare ciò è apologia di reato? E Busto (secondo te) mette a capo della città un Fascista?

Eppoi, finiamola con le etichette. Tanto per farti capire: io sono figlio di un Partigiano e ho sempre odiato il Fascismo. Ti basta? Tanto per chiarirti, impara cos’è la Sinistra (che forse non conosci) prima di alludere a ciò che gli altri rappresentavano (Antonelli compreso). Per chiarirti meglio la “fase Politica” vatti a leggere “Resto Qui!” è un libro che analizza il problema in ogni sfaccettatura. Comprenderai il valore della Politica e potrai trarne insegnamento. Lì dentro c’è scritto palesemente come “si muovevano” gli Statisti e avresti potuto (leggendo il libro) comprendere meglio come si governa una Comunità (un Comune, una Regione, uno Stato).

Due precisazioni: hai mai conosciuto Giorgio Gaber? Avresti imparato da che parte stanno gli “stronzi” e da quale parte stanno i “delinquenti” Destra o Sinistra …e qual è la Destra? E qual è la Sinistra? Per una sana deduzione che chi fa scempio della “cosa pubblica” è uno stronzo e un delinquente messi assieme. Non sa una verità sacrosanta: a pagare è il Cittadino… di Destra e di Sinistra.

L’altra precisazione (forse) ti sconvolgerà, ma te la dico affinché tu possa crescere: in “Resto Qui!” c’è scritto inequivocabilmente che il trio “Almirante Berlinguer Moro” (nota che li ho citati in ordine alfabetico) prima di andare in Parlamento, ciascuno con la propria ideologia, si consultava cogli altri due sul programma da svolgere e non arrivava allo sconquasso democratico come si avverte oggi durante le sedute “democratiche”. Hai visto la TV di questi giorni? Hai ascoltato le “paroline” che si scambiavano Maggioranza e Opposizione? Hai notato gli “screzi” degli “uni contro gli altri armati?” Che lezione! E vai a stupirti per quel che ha detto il Sindaco?

Io, il Sindaco, lo critico per altre cose; quando tuttavia c’è da difenderlo, lo faccio serenamente. Quel che hanno fatto lui e la sua Giunta, non l’ha mai concretizzato nessuno. Certo, le strade sono un “gruviera”, certe sponsorizzazioni non le comprendo, ma è facile dirti della Caserma dei Carabinieri, del Commissariato di Polizia… e vuoi che stia qui a sentire se il Sindaco “fa finta” di essere un Civico, nascondendosi dietro a una facciata diversa da quella che vuole rappresentare? Suvvia, Brugnone, “cresci” se vuoi degnamente onorare il PD e quanti ti hanno eletto. Con queste critiche fai il gioco del… Sindaco e a molti del PD non piace.

Copyright @2019

DALLE RUBRICHE