UN RICCO PROGRAMMA DALL’11 AL 14 APRILE
A Busto va in scena la prima “Festa del Teatro”

Una novità per gli appassionati del cinema e del teatro. Spenti i riflettori sul BA Film Festival, il mese di aprile proseguirà all’insegna della cultura con la prima edizione della Festa del Teatro, per far conoscere la ricca offerta cittadina ed invitare il pubblico a frequentare le sale. “La cultura fa bene alla salute”, sottolinea l’assessore Manuela Maffioli

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il mese di aprile vedrà protagonista a Busto Arsizio non solo il cinema ma anche il teatro, in una staffetta che offrirà al pubblico tante occasioni di cultura e intrattenimento. Quando si spegneranno i riflettori sul Festival del Cinema (che sarà inaugurato sabato 30 marzo e durerà fino al 6 aprile ) ecco che si accenderanno le luci a teatro, in occasione della prima edizione della “Festa del Teatro” che si terrà dall’11 al 14 aprile, una novità assoluta, frutto del lavoro del “tavolo teatri” coordinato dall’assessorato alla Cultura.

Un’opportunità per portare il teatro in piazza, nel cuore della città e invitare il pubblico a conoscere la ricca offerta delle sale teatrali cittadine. “Si tratta di un’iniziativa nuova ideata da BA Teatro che ci inorgoglisce perché mette al centro della scena il nobile genere culturale del teatro, con la Festa del Teatro che si avvicenda al Festival del cinema – spiega l’assessore alla Cultura, Manuela Maffioli – nella nostra città, per uno straordinario miracolo bustocco, molti spazi teatrali coincidono con gli spazi cinematografici”. Fulcro dell’iniziativa sarà lo Spazio Festival di piazza San Giovanni (base del Festival del Cinema) che rappresenta la compresenza  di entrambi i generi.

La Festa del Teatro è un appuntamento inedito che accende i riflettori sul genere teatrale come mai avvenuto prima: “Grazie al lodevole esempio di collaborazione tra le sale cittadine e al concetto di rete ormai già ampiamente acquisito. Per la prima volta – sottolinea Maffioli – tutti i teatri partecipano a questo progetto, non ci sono sale di ‘serie a’ e di ‘serie b’. I teatri e le associazioni culturali hanno pari attenzione e dignità, sia nel centro che nelle periferie”. Sono otto le sale coinvolte nel progetto: “I nostri teatri stanno bene, si riempiono. La cultura c’è, fa bene alla salute e fa sorridere. Questa iniziativa consentirà a tutti di fare un fantastico tour nelle sale teatrali”.

Sono 8 i teatri coinvolti, oltre alle sale che propongono gli spettacoli compresi nel cartellone BA Teatro (Sociale, Manzoni, Fratello Sole, Spazio Teatro, San Giovanni Bosco), alla Festa partecipano i teatri Lux, Aurora e Sant’Anna, punti di riferimento per i quartieri di Sacconago, Borsano e Sant’Anna.

Il programma è molto vario e articolato ed unirà il linguaggio teatrale più antico a quello moderno. In cartellone spettacoli di prosa, musical, teatro di strada, workshop, presentazioni di progetti, spettacoli e non mancheranno alcuni film.

Spazio Teatro invita ad un “Aperitivo a Teatro” sabato 13 aprile dalle 18.30. Il Teatro Sociale, con Educarte propone “Il Fu Mattia Pascal” , con uno spettacolo al mattino per le scuole e alla sera aperto al pubblico. In contemporanea Progetto Zattera ha ideato “Una notte a teatro”, tra sabato 13 aprile e domenica 14, con teatro, musica, proiezioni per grandi e piccini. I bambini (dai 6 anni)  potranno fermarsi a dormire, con sacco a pelo nel Ridotto del Teatro.

Teatro Lux propone, sabato 13 aprile,  “L’estate di Gino” con la presenza di don Gino Rigoldi, del regista Fabio Martina e don David Riboldi, cappellano del carcere di Busto. Alle 16.30, di domenica 14 aprile, sarà proiettato anche il film per bambini “C’era una volta il principe azzurro”. Il Fratello Sole ha in programma lo spettacolo di burattini di Veronica Gonzales e giovedì 11 aprile il film “”Old Man & The Gun”, l’ultimo del maestro Robert Redford presentato da Paolo Castelli. Il San Giovanni Bosco organizza, con Viandanti Teatranti, un laboratorio teatrale alla tensostruttura di piazza San Giovanni, due animazioni in piazza a cura di Michi Tarallo e laboratori per bambini. Il Teatro Manzoni presenta il Musical Pinocchio, a cura del Gat, il Gruppo Teatrale dell’oratorio San Filippo. Il Teatro Sant’Anna ospiterà una lettura animata per bambini a cura del Progetto Zattera.

“I teatri più grandi aiutano i più piccoli favorendo una solidarietà orizzontale”, sottolinea l’assessore alla Cultura Maffioli. Una parte importante della “Festa del Teatro” sarà dedicata ai bambini in un’ottica di didattica culturale: “Investiamo perché la cultura abbia un domani”.

Copyright @2019