A PARTIRE DAL 1° APRILE
A Olgiate arrivano i distributori automatici dei sacchetti

Dal prossimo mese di aprile cambieranno le modalità di distribuzione del kit di sacchetti per la raccolta differenziata. Una ma non l’unica iniziativa messa in campo dal Comune di Olgiate Olona per sensibilizzare ed informare i cittadini sull’argomento

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Come annunciato lo scorso anno dall’allora Assessore all’ecologia Luisella Tognoli, a partire dal prossimo mese di aprile cambieranno le modalità di distribuzione del kit di sacchetti per la raccolta differenziata. Una ma non l’unica iniziativa messa in campo dal Comune di Olgiate Olona per sensibilizzare ed informare i cittadini sull’argomento.

Dal prossimo 1 aprile, i cittadini di Olgiate Olona potranno rifornirsi dei sacchetti per la raccolta rifiuti attraverso alcuni distributori automatici che verranno posizionati sul territorio comunale. “Abbiamo individuato tre punti strategici per posizionare i distributori – spiega l’attuale Assessore all’ecologia Leonardo Richiusa – uno in zona Buon Gesù, presso l’ingresso del parcheggio in via Don Minzoni, uno in zona Gerbone, in via Piave a lato delle scuole elementari, e uno in centro, in piazza mercato.
I cittadini dovranno recarsi al punto prelievi muniti di tessera sanitaria. I sacchi potranno essere ritirati, una sola volta e in un’unica soluzione; una volta terminata la dotazione annuale prevista, sarà premura dei singoli acquistarne autonomamente di nuovi. Per le utenze non domestiche vale il medesimo principio, ma il prelievo dovrà essere effettuato con una eco-card da ritirarsi, se non lo si è ancora fatto, presso l’Ufficio ecologia del Comune”.

Come già avviene per l’ingresso alla piattaforma ecologica, potranno ritirare i sacchi tutti i componenti maggiorenni del nucleo familiare utilizzando la propria tessera sanitaria, purché inclusi all’interno dello stato di famiglia del titolare della tassa rifiuti. La dotazione di sacchi compresa nel kit sarà la stessa dello scorso anno, e qualora si riscontrassero dei problemi sarà possibile rivolgersi alla piattaforma ecologica per ricevere assistenza, senza dimenticare, però, che il personale non effettuerà in alcun modo la distribuzione dei kit, che si potranno ritirare solo ed esclusivamente presso i distributori. Questa non è l’unica novità introdotta nel 2020 in materia di raccolta dei rifiuti; dal 1° gennaio di quest’anno, infatti, è anche attivo un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti, mentre dal 1° di aprile sarà reso disponibile un ulteriore servizio di raccolta a domicilio del verde.

Tutte le novità saranno illustrate nell’incontro pubblico che si svolgerà lunedì 23 marzo alle 20.45 presso il Teatrino di Villa Gonzaga; inoltre, il personale dell’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti sarà presente nei prossimi mesi in alcuni punti nevralgici del territorio, dove saranno allestiti dei punti informativi presso i quali i cittadini potranno rivolgersi per avere informazioni e risposte ai propri dubbi.
“Si tratta di uno dei servizi già previsti nel nuovo bando che è stato firmato alla fine dello scorso mandato – spiegano i rappresentanti di Paese da Vivere – che prevedeva attività di sensibilizzazione e di informazione sul territorio; la scelta era caduta proprio su questa modalità di comunicazione diretta per fare in modo di raggiungere tutta la popolazione, anche le fasce più deboli e meno social”.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA