LETTERA DI INTENTI PER UNA POSSIBILE AGGREGAZIONE
Acsm-Agam e Agesp: avviato lo studio per una partnership

Lettera di intenti non vincolante finalizzata allo studio di un percorso di aggregazione con l'obiettivo di valorizzare le competenze, le strette relazioni con i territori serviti e la storia delle rispettive realtà

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Acsm-Agam S.p.A. e Agersp S.p.A. hanno firmato una lettera di intenti non vincolante finalizzata allo studio di un percorso di aggregazione con l’obiettivo di valorizzare le competenze, le strette relazioni con i territori serviti e la storia delle rispettive realtà. Agesp S.p.A. aveva infatti già reso noto, a luglio 2017, che Acsm-Agam S.p.A. era risultata prima in graduatoria a seguito di una sollecitazione all’invio di manifestazioni di interesse per operazioni di partnership con società appartenenti al Gruppo Agesp e operatori terzi.
Al termine dei lavori (che avranno una durata di circa 6 mesi), le parti potranno condividere, ove sussistano le condizioni necessarie, l’interesse a proseguire il percorso, sottoponendo l’eventuale progetto di aggregazione all’esame e all’approvazione dei rispettivi soci.

L’operazione di Aggregazione tra Multiutilities del Nord della Lombardia con il riferimento industriale di A2A, approvata il 16 maggio scorso dall’Assemblea Straordinaria di Acsm-Agam S.p.A., è operativa dal primo luglio scorso e si configura come la soluzione che consente agli attori locali di integrare il proprio business creando importanti sinergie e beneficiando delle competenze tecniche e gestionali del Partner industriale nello sviluppo di servizi innovativi sul territorio, con un modello replicabile per ulteriori aggregazioni.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA