Informazioni e supporto concreto
Al servizio del territorio: rinasce lo sportello disabili a Castellanza

Si tratta di un servizio che offrirà informazioni e supporto concreto sulle più svariate tematiche, dalla consulenza al disbrigo delle pratiche. Tre giorni di apertura settimanali: mercoledì, sabato e lunedì solo su appuntamento

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

“Ciò che sta avvenendo oggi è la testimonianza concreta del fatto che l’albo dei volontari civici è una risorsa importante che può dare grandi risultati”; è con queste parole che l’Assessore Cristina Borroni ha presentato il nuovo sportello disabili inaugurato nella giornata di mercoledì 5 settembre in uno degli uffici al piano terra di Palazzo Brambilla.

Si tratta di un servizio che offrirà informazioni e supporto concreto sulle più svariate tematiche; si potrà avere consulenza per il disbrigo delle pratiche di invalidità, di indennità di accompagnamento, per la Legge 104, per conseguimento della patente di Guida e gli allestimenti auto per disabili, sugli ausili motori, sui contributi finalizzati all’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati, per l’abbattimento barriere architettoniche, l’orientamento sui servizi del territorio, l’Amministratore di Sostegno e molto altro ancora.

“L’idea è nata lo scorso anno quando ci si è accorti che lo sportello disabili esistente non poteva più essere proposto nella sua storica formula per diversi motivi – prosegue l’Assessore Borroni – ci siamo ritrovati diverse volte e abbiamo deciso di comune accordo che la formula dei volontari civici fosse la più adatta per ridare vita a questo importantissimo servizio. A loro, da parte nostra, va un grande ringraziamento per la disponibilità dimostrata sin dal primo momento; sappiamo, infatti, che non è facile per chi ha sempre operato nel panorama associativo sottostare ai vincoli, anche burocratici, che caratterizzano la vita amministrativa”.

“Grazie per averci dato la possibilità di continuare – commenta Augusto, uno dei volontari fondatori dello sportello – da parte nostra c’era una forte volontà di portare avanti un servizio che ci ha dato modo di aiutare persone di ogni età e tantissime famiglie, non volevamo smettere. La collaborazione con l’Amministrazione è importante, perché in questo modo non si lascia nessuno abbandonato a se stesso. In zona ci sono moltissimi servizi dedicati al trasporto, l’unica cosa che noi non forniamo, ma nessun altro eroga un servizio come il nostro che è aggregato alla banca dati dello sportello disabili della Regione Lombardia e ha l’appoggio del difensore civico”.

“Tra di noi vi sono diverse persone disabili – sottolinea Roberta – e questo è importante, perché significa che parliamo la stessa lingua e viviamo le stesse difficoltà di chi si rivolge a noi; le persone in noi vedono qualcuno che li può capire, e questo contribuisce ad instaurare un clima di fiducia”.

“Per creare questo sportello è stato necessario un grande lavoro – conclude il Sindaco Mirella Cerini – sia a livello burocratico che pratico; anche solo riuscire a trovare la location adatta (la sala adiacente alla Sala Colonne) non è stato semplice. Vorrei poi ricordare che, essendo questa l’unica realtà del genere nella nostra zona, i servizi dello sportello non sono riservati solo ai cittadini castellanzesi ma sono a disposizione di tutto il territorio”.

Lo sportello disabili è aperto il mercoledì dalle 15 alle 18, il sabato mattina dalle 9 alle 11 e il lunedì pomeriggio solo su appuntamento, telefonando nei giorni di apertura dello sportello al numero 0331 526232.

Copyright @2018