MARATONA PER LA RACCOLTA FONDI
Al via Telethon. “Bimbi guariti grazie alla ricerca. Anche una piccola offerta è importante”

Il 15 dicembre in via Milano UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e AVIS allestiranno una Casa Telethon. "La ricerca sta facendo grandi passi avanti per sconfiggere le malattie rare", sottolinea Rosalia Chendi

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Riparte la missione Telethon con la raccolta fondi che si svolgerà in tutta Italia, il 14-15-16- dicembre, abbinata alla maratona televisiva Rai.

Il 15 dicembre in via Milano UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e AVIS allestiranno una Casa Telethon dove i volontari saranno presenti per raccogliere fondi e spiegare ai cittadini l’importanza di partecipare alla raccolta.

A presentare le iniziative legate alla campagna per la ricerca sulla distrofia muscolare e sulle altre malattie neuromuscolari e genetiche, la presidente provinciale Uildm Rosalia Chendi: “Telethon è nata replicando quanto già avveniva in grande in America e in Francia, mentre in Italia ancora non esisteva ricerca sulle malattie genetiche rare, cosiddette “orfane”. Nel 1990 la rete si è diffusa anche nel nostro Paese. In questi anni abbiamo raggiunto significativi risultati, decine di bambini affetti da diverse patologie autoimmuni sono guariti. Per alcune malattie genetiche siamo finalmente arrivati alla cura ed abbiamo ottenuto anche un miglioramento delle condizioni cliniche che ci consentono di protrarre la durata della vita migliorandone la qualità. Ma c’è ancora molto da fare perché tutte le malattie genetiche richiedono studi molto lunghi e costosi. Per questo anche una piccola donazione può essere importante”.

La campagna Telethon dello scorso anno ha raccolto in totale 30 milioni di euro: “La finalità è il sostegno alla ricerca – afferma l’assessore Miriam Arabini – Basta poco per fare del bene, per contribuire a far stare meglio le persone che soffrono. Invito i bustocchi a partecipare come sempre perché tanto è stato fatto, ma ancora molte malattie attendono una risposta, una cura e l’aiuto di tutti noi”.

A fianco della maratona, c’è Avis: “Siamo da sempre affiatati ”, evidenzia Pietro Secondini, presidente per due mandati della sezione Avis di Busto,  e anche lo storico partner  BNL (Banca Nazionale del Lavoro): “Ho visto crescere Telethon e credo fortemente in questa missione”,  sottolinea Ottavio Piccinini, direttore della filiale BNL di Busto, illustrando i numeri importanti dello scorso anno: “Tramite BNL, abbiamo raccolto 10 milioni di euro e dal 1992, ben 290 milioni. Oggi la donazione si può fare con varie App,  sms e carta di credito. BNL metterà a disposizione piccoli gadget come il cuore di cioccolato”.

Venerdì 30 novembre alle ore 21 al Teatro San Giovanni Bosco, via Bergamo 12, si terrà la commedia teatrale organizzata dall’Agenzia BNL di Busto Arsizio dal titolo “Il testamento” con il Gruppo teatrale I Figli di Anna.

Copyright @2018