GINNASTICA DOLCE AL MUSEO DEL TESSILE
“Una Palestra a cielo aperto” nel centro città

Proseguiranno fino al 31 agosto le lezioni di ginnastica dolce dedicate ad adulti ed anziani. L’iniziativa gratuita è organizzata dall’associazione Stare Bene Insieme in collaborazione con CSK e Amministrazione comunale

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Una delle iniziative più apprezzate dell’estate, “Una Palestra a cielo aperto”, si trasferisce nel centro città, nei giardini del Museo del Tessile. Il progetto è organizzato dall’associazione Stare Bene Insieme, in collaborazione con CSK (Centro Studi Karate) e con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione comunale.

Le lezioni di ginnastica dolce con un focus particolare dedicato alla prevenzione delle cadute, sono aperte ad adulti ed anziani e si svolgeranno gratuitamente, alla presenza di insegnanti esperti, fino al 31 agosto: il lunedì pomeriggio (17.30-18.30) e il venerdì mattina (9.00-10.00). I partecipanti dovranno registrarsi nel rispetto delle normative di sicurezza anticovid.

“È un’iniziativa che mira al benessere delle persone e a creare una relazione col territorio”, spiega Stefano Bottelli dell’associazione Stare Bene Insieme. “Quest’anno abbiamo esteso il progetto al Museo del Tessile per venire incontro alle esigenze delle persone. Una nuova scommessa per un’attività ormai supercollaudata. Saremo anche le sentinelle del parco – ha aggiunto Paolo Busacca di Csk – chi vuole potrà segnalarci se c’è qualcosa che non va”.

L’iniziativa è stata presentata con gli assessori Laura Rogora (Sport e Verde) e Osvaldo Attolini (Inclusione sociale) e il consigliere comunale Orazio Tallarida. “In un momento in cui si parla tanto di distanziamento sociale, proponiamo un’inversione di tendenza e torniamo a dare la possibilità alle persone di ritrovarsi e di socializzare” ha affermato l’assessore Rogora.

“Quella del 2020 sarà ricordata come un’estate particolare – sottolinea Attolini – grazie alle associazioni il Comune può rispondere a un’esigenza che non è solo quella di tenere in attività il corpo ma anche quella di ritrovarsi prima e dopo l’attività fisica e riempire le ore spesso lunghe e faticose del periodo estivo. È bello che queste iniziative nascano sempre dalla base, è un’ottima risposta agli anziani della città”.

Copyright @2020