CONTROLLI DELLA POLIZIA LOCALE
Al volante ubriaco prova a corrompere gli agenti. Denunciato

Negli ultimi giorni i Vigili hanno setacciato centro, stazioni e zone “calde”. Emessi tre ordini di allontanamento

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Negli ultimi giorni la Polizia locale di Busto Arsizio si è dedicata al controllo sia del centro cittadino che di altri punti sensibili, spesso al centro di segnalazioni e situazioni di degrado.
Diverse pattuglie, sia in borghese che in uniforme, hanno setacciato le stazioni ferroviarie e le vie del centro, in orario diurno e serale.

Nel pomeriggio di lunedì, una pattuglia di agenti motociclisti ha controllato un’auto guidata da un quarantenne albanese: nei suoi confronti sono state accertate diverse violazioni al codice della strada e sono stati riscontrati evidenti sintomi dello stato di ebbrezza.
L’uomo, palesemente alterato e per nulla collaborante, oltre a rifiutare di sottoporsi all’accertamento mediante etilometro, tentava di “convincere” gli agenti a non procedere nei suoi confronti mettendo nelle loro mani due banconote da 50 euro, ottenendo l’unico risultato possibile: quello di aggravare la sua posizione. Oltre al reato di guida in stato di ebbrezza, l’uomo è stato denunciato a piede libero anche per il reato ben più grave di istigazione alla corruzione e gli sono state sequestrate le banconote.

Sempre nel corso dei controlli, un diciottenne residente nel legnanese e un ventenne che abita in città sono stati segnalati alla Prefettura in quanto assuntori di stupefacenti: il più giovane è stato sorpreso all’uscita della stazione centrale con addosso uno spinello già confezionato; il secondo, durante uno dei quotidiani controlli nel parcheggio Landriani, ha consegnato agli Agenti un vasetto contenente alcuni grammi di marijuana. Per entrambi è scattato il sequestro dello stupefacente detenuto per uso personale, in attesa dei provvedimenti del Prefetto.

Nello stesso periodo, sono stati emessi tre ordini di allontanamento (“mini daspo urbano”) nei confronti di altrettanti soggetti che disturbavano i passanti e limitavano l’utilizzo delle aree pubbliche. In particolare, la misura è stata applicata a un moldavo, senza fissa dimora, che bivaccava nei pressi dell’ospedale. Inoltre, sono stati allontanati dal centro città due italiani, pluri-pregiudicati provenienti dal Piemonte, che infastidivano i passanti sotto ai portici della centralissima Via Milano.

“La costante e capillare opera di presidio del territorio e il controllo di decine di persone rappresentano la risposta concreta della Polizia Locale per arginare e man mano contrastare le situazioni di degrado che possono deteriorare la qualità della vita in alcune zone della città – sottolineano da Palazzo Gilardoni –. Il Comandante Claudio Vegetti e l’assessore alla Sicurezza Massimo Rogora esprimono apprezzamento per l’attività svolta dal personale, attività improntata a competenza, serietà e assiduità, con l’unica finalità di tutelare e garantire la sicurezza della città e dei cittadini”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA