EMERGENZA CIBO ALL'APAR
Albani e Azzimonti devolvono il gettone al canile

I consiglieri comunali della Lega Nord hanno acquistato scorte di cibo per gli "ospiti" della struttura di via Canale: "Un piccolo segnale, speriamo sia colto da tutti gli amanti degli animali"

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

All’Apar di Busto serve cibo. Chi vorrà portare aiuti sarà accolto a braccia aperte perché l’emergenza abbandoni purtroppo non è un fenomeno solo estivo, lo dimostra il fatto che nelle scorse settimane sono arrivati al canile tanti nuovi cuccioli. Servono dunque croccantini e le classiche scatolette per sfamare gli “ospiti” della struttura di via Canale.

All’appello, lanciato dai volontari che si occupano quotidianamente della cura degli animali, hanno risposto innanzitutto  i consiglieri comunali della Lega Nord Alessandro Albani e Ivo Azzimonti che hanno devoluto il proprio gettone di presenza in consiglio comunale per acquistare scorte di croccantini che hanno consegnato personalmente al canile.

“Abbiamo risposto alla richiesta di Apar che necessita soprattutto di cibo ma anche di farmaci e coperte per rispondere a 360 gradi alle esigenze della struttura che accoglie cani provenienti da tutta Italia. È un piccolo segnale – osserva Albani – ma speriamo sia colto da tutti gli amanti degli animali, anche solo attraverso un piccolo contributo”.

Azzimonti invita tutti i cittadini a visitare il canile e, magari, ad adottare uno degli ospiti: “Non aspettano altro che donare affetto alle famiglie, l’importante è che l’adozione sia fatta in maniera consapevole, sarebbe un bellissimo regalo di Natale”.

L’emergenza non riguarda solo i cani, ma è preoccupante anche  la situazione dei gatti che vivono nelle colonie feline,  ha ricordato la vicepresidente dell’associazione Apar  Anna Gagliardi: “Anche i mici necessitano di cure ed attenzione e hanno bisogno di essere nutriti”.

Il presidente di Apar Daniele Majocchi ha ringraziato di cuore i due consiglieri comunali: “È un momento in cui si sono verificati purtroppo molti abbandoni e crescono le necessità, anche per quanto riguarda i cani con difficoltà emotive”, ha sottolineato, ricordando che nel periodo natalizio sono in programma iniziative di festa e solidarietà per aiutare il canile: i tradizionali mercatini nel week-end, con la possibilità di acquistare calendari, panettoni e tanti oggetti regalo per festeggiare il Natale senza dimenticare gli amici a quattro zampe.

Copyright @2017