PER IL MOMENTO SOSPESO L’INTERPRESTITO
Alla biblioteca di Castellanza si accede su prenotazione

Riapre, seppur con qualche novità resasi necessaria per operare in sicurezza, anche la biblioteca di Castellanza, che sarà accessibile al pubblico a partire da venerdì pomeriggio

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Riapre, seppur con qualche novità resasi necessaria per operare in sicurezza, anche la biblioteca di Castellanza, che sarà accessibile al pubblico a partire da venerdì pomeriggio.

La Biblioteca Civica, dunque, riaprirà venerdì 22 al pomeriggio con il consueto orario: da martedì a sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, e a disposizione dei castellanzesi sarà, in questa prima fase, solo il patrimonio della Biblioteca Civica, poiché l’interprestito dei libri che provengono da altre Biblioteche della Provincia per il momento è sospeso per motivi di sicurezza.
“Per il prestito – spiegano da Palazzo Brambilla – occorrerà prenotare i libri tramite telefono al numero 0331.503696, via email all’indirizzo [email protected], e sui canali social. Il patrimonio, inoltre, è accessibile per le prenotazioni online dal sito http://webopac.bibliotecheprovinciavarese.it.
In risposta alla prenotazione i bibliotecari indicheranno il giorno e l’ora per il ritiro presso la biblioteca, in modo da non determinare assembramenti e attese all’esterno dell’edificio; gli utenti, infatti, potranno entrare uno per volta muniti di mascherina per restituire o ritirare i libri.
Anche per la restituzione è richiesto di prenotarsi con un appuntamento, per non trovarsi nella spiacevole situazione di rimanere in attesa fuori della Biblioteca.

In via eccezionale, dato il contesto, la Rete bibliotecaria ha modificato temporaneamente i termini di servizio e la scadenza di prestiti in corso è stata prolungata automaticamente sino al 30 giugno, data sino alla quale sono sospesi gli invii dei solleciti; aumentato il numero dei prestiti e delle prenotazioni da OPAC a 10 libri + 10 multimediali, e il del materiale multimediale è portato a 30 giorni.
I documenti restituiti o consegnati per il prestito saranno sanificati e trattati secondo le indicazioni della Linee guida delle organizzazioni bibliotecarie internazionali, che prevedono la consegna da parte degli Utenti in contenitori che verranno stoccati in appositi locali aerati per un periodo di quarantena di 72 ore. I libri consegnati in prestito verranno igienizzati con prodotti specifici”.

In questa prima fase non sarà possibile accedere agli scaffali, sostare per lo studio, la consultazione e la lettura di giornali e periodici, e per avere aiuto per lo studio o la ricerca per l’esame di maturità occorrerà telefonare al bibliotecario, che svolgerà il servizio di reference nei tempi che verranno concordati con l’Utente.
L’ingresso, quindi, sarà consentito ad una persona alla volta, oppure ad un adulto con minore muniti di mascherina; per chi non avrà la prenotazione, nel caso non vi saranno persone in attesa si potrà restituire o chiedere volumi presenti in sede, in caso contrario occorrerà aspettare finché non saranno finiti gli appuntamenti.

Copyright @2020