Rapporto formazione-industrie
Alternanza scuola-lavoro: a BTicino il Bollino Qualità di Confindustria

Mettere le persone al centro delle proprie strategie e ritenere la formazione un driver di crescita: sono questi i valori in cui crede fortemente BTicino

Lucio Tubaro, direttore risorse umane BTICINO

varese

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Mettere le persone al centro delle proprie strategie e ritenere la formazione un driver di crescita: sono questi i valori in cui crede fortemente BTicino.

Grazie all’impegno che mette nell’attività di trasmissione e condivisione delle conoscenze e delle competenze del mondo del lavoro agli studenti, Confindustria ha riconosciuto a BTicino il Bollino per l’Alternanza scuola-lavoro di Qualità (BAQ 2018). Oltre a istituire percorsi di alternanza, dal 2017 BTicino collabora con un istituto tecnico della provincia di Varese alla progettazione dei percorsi formativi in ambito tecnico e manageriale, fornendo un supporto specialistico nella definizione dei contenuti e nell’individuazione e certificazione delle competenze richieste dal mercato del lavoro.

“In particolare quest’ultima collaborazione, che integra e completa l’investimento di BTicino al dispositivo delle alternanze – sottolinea il direttore delle Risorse Umane dell’azienda, Lucio Tubaro -, si pone l’obiettivo di contribuire a realizzare un maggiore avvicinamento tra il mondo della scuola e quello del lavoro, una delle azioni con le quali BTicino concretizza la propria Responsabilità sociale d’impresa”.

Il Bollino per l’Alternanza di Qualità (BAQ) è stato creato da Confindustria per premiare le imprese associate che si distinguono per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro di elevata qualità attivando collaborazioni virtuose con scuole secondarie di secondo grado e con centri di formazione professionale. Il premio è un riconoscimento che valorizza il ruolo e l’impegno delle imprese a favore dell’inserimento occupazionale delle nuove generazioni.

“L’attenzione alla formazione e al rapporto tra scuola e lavoro – sottolinea una nota diffusa dall’azienda – è sempre stato nel dna di BTicino. Fin dai primi anni 2000 la direzione Risorse Umane ha attivato il progetto “BTicino in cattedra”, nato per creare maggiore osmosi tra istruzione e mondo del lavoro attraverso interventi di manager nelle scuole e stage orientativi in azienda”.

Da quando l’alternanza scuola-lavoro è stata regolamentata per legge, BTicino ha ulteriormente rafforzato la collaborazione con istituti scolastici superiori, definendo nuove convenzioni per l’attuazione di percorsi strutturati rivolti a studenti dal terzo al quinto anno di studi di istituti tecnici e licei tecnologici. Tra il 2016 e il 2018, sono state attivate 16 convenzioni accogliendo, tra le sedi di Varese ed Erba, oltre 20 studenti in alternanza. L’inserimento è avvenuto sia in ambito produttivo, sia nei centri R&D delle varie gamme di prodotti (potenza, elettronica e software).

Copyright @2018