GIOVEDÌ 4 E GIOVEDÌ 25 OTTOBRE
“Ama il tuo seno, proteggilo!”

Il Comune di Castellanza, in collaborazione con l’Associazione Donne per Castellanza e con la Scuola Italiana di Senologia, ha organizzato un ciclo di conferenze presso Villa Pomini dedicato alla prevenzione e alla cura del tumore al seno

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il Comune di Castellanza, in collaborazione con l’Associazione Donne per Castellanza e con la Scuola Italiana di Senologia, ha organizzato un ciclo di conferenze presso Villa Pomini dedicato alla prevenzione e alla cura del tumore al seno. Il primo appuntamento di “Ama il tuo seno, proteggilo! Incontri per vivere in salute e in bellezza, prevenendo e curando il tumore al seno” si svolgerà giovedì 4 ottobre alle 21, e tratterà di “prevenzione in movimento e a tavola”, mentre il secondo, dal titolo “Controlli e cure personalizzate”, avrà luogo giovedì 25 sempre alle 21. A fornire al pubblico presente preziose informazioni per la prevenzione e la diagnosi precoce saranno Claudio Andreoli, direttore della Scuola Italiana di Senologia e Coordinatore Breast Unit Humanitas Mater Domini di Castellanza, Patrizia Pasanini, Epidemiologa, Nutrizionista, Specialista in igiene medica, Dirigente Dipartimento di Prevenzione Istituto Nazionale Tumori di Milano, e Maria Silvia Sfondrini, Radiologa, Esperta in screening mammografico e Responsabile Breast Unit Fondazione Policlinico Cà Granda di Milano.

“Il gruppo delle Donne per Castellanza – sottolinea l’Assessore Gianni Bettoni – è sempre molto attivo, e si occupa di fare informazione sul territorio e trattando temi utili e importanti; qualche mese fa abbiamo presentato un ciclo di conferenze sulle medicine alternative, mentre questa volta il tema affrontato è quello della prevenzione del tumore al seno con una particolare attenzione ai comportamenti e agli stili di vita che possono diminuire sensibilmente l’incidenza della malattia”.

“Il tema della sensibilizzazione è fondamentale – prosegue il Sindaco Mirella Cerini – le donne spesso trascurano la prevenzione e i primi sintomi della malattia, vuoi a causa dei sempre numerosi impegni, vuoi per lo stile di vita. Queste serate sono importanti anche e soprattutto per la presenza di esperti di questo calibro, che forniscono indicazioni e consigli con cognizione di causa, aiutando a combattere concretamente la poca attenzione che ancora oggi c’è sul tema.

Da parte mia, e di tutta l’Amministrazione, voglio esprimere un sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno dato la loro disponibilità per rendere queste conferenze possibili”.

“Gli specialisti che interverranno sono professionisti di altissimo profilo sia in Italia che in Europa – commenta Lidia Bramani, presidentessa onoraria della Scuola Italiana di Senologia – e questo significa che possono fornire informazioni autorevoli, aggiornate e attuali. Quello che sempre ci proponiamo è far capire alle persone che è importante per la prevenzione avere uno stile di vita più sano, e che dai tumori è possibile guarire”.

“La prima serata si occuperà della prevenzione primaria – conclude il dottor Claudio Andreoli – adottando uno stile di vita corretto, infatti, è possibile ridurre l’incidenza del cancro del 35/40%, e lo stesso si può dire delle recidive. La seconda serata si occuperà, invece, degli aspetti più pratici, affrontando il tema delle strategie diagnostiche e delle nuove cure, che permettono di modulare i trattamenti in funzione della singola persona. È importantissimo, poi, diffondere il messaggio che la diagnosi precoce è fondamentale per poter sconfiggere la malattia”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA