organizzato dal Sistema bibliotecario Busto-Valle Olona
Ancora dieci appuntamenti per il Festival del libro

Un mosaico di proposte che accontenta diversi target e interessi: il primo è in programma il 25 gennaio a Olgiate Olona con Antonio Caprarica. Si chiude il 2 aprile a Busto, con la presentazione del nuovo romanzo di Alessandro Barbaglia, “Nella balena”. Il 21 marzo, Sandra Milo sarà ospite a Castellanza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La seconda edizione del Festival del libro, organizzato dal Sistema bibliotecario Busto Arsizio/Valle Olona, in collaborazione con Bustolibri e Libreria Millestorie di Fagnano Olona, riparte il 25 gennaio. Il Festival, inaugurato il 14 novembre a Busto Arsizio dalla scrittrice e filosofa Michela Marzano, ha fatto tappa poi a Somma Lombardo, Cassano Magnago e Marnate.

La seconda parte del programma prevede ben 10 appuntamenti, un mosaico di proposte che accontenta diversi target e interessi: il primo è in programma il 25 gennaio, a Olgiate Olona, al teatrino di Villa Gonzaga e ospiterà Antonio Caprarica. Si prosegue con Chiara Moscardelli il 6 febbraio a Solbiate Olona, Paolo Di Paolo l’8 febbraio a Somma Lombardo, Marco Scardigli il 16 febbraio a Gorla Minore, lo chef Tommaso Arrigoni il 1° marzo a Fagnano Olona, Valerio Varesi il 7 marzo a Cassano Magnago, Giampaolo Simi il 14 marzo a Gorla Maggiore. Eraldo Baldini recupererà il 21 marzo la data annullata a Olgiate Olona. Sempre il 21 marzo, Sandra Milo sarà ospite a Castellanza.
Il Festival si chiuderà il 2 aprile a Busto Arsizio con la presentazione del nuovo romanzo di Alessandro Barbaglia, “Nella balena”.

“A Busto l’investimento nel mondo del libro è continuo, sia per le molte proposte, sia per l’attenzione agli spazi della biblioteca che stiamo ristrutturando – osserva la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli -. I lavori sono in fase di ultimazione con gli arredi e le dotazioni tecnologiche. E la risposta da parte del pubblico è sempre molto significativa; in sala ragazzi, ad esempio, dopo le novità che abbiamo introdotto, registriamo il tutto esaurito, segno che il ‘libro cartaceo’ è ancora al centro dell’attenzione del nostro ‘pianeta’ ed è anche un incentivo a proseguire in questa direzione”.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA