Rintracciati tra i binari dello scalo merci
Ancora due richiedenti asilo all’Hupac, volevano raggiungere il Nord Europa

Sono stati rintracciati, mentre camminavano a piedi lungo i binari, due nigeriani di 20 e 30 anni, entrambi richiedenti asilo. Volevano, in ogni modo, tentare di raggiungere i convogli ferroviari in partenza per il Nord Europa

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Come già capitato settimana scorsa, questa mattina (lunedì 9 luglio, ndr) i carabinieri di Busto sono dovuti intervenire presso l’area doganale Hupac, su richiesta del personale della vigilanza privata operante all’interno dell’area. Qui sono stati rintracciati, mentre camminavano a piedi lungo i binari,  due cittadini nigeriani di 20 e 30 anni, entrambi richiedenti asilo (uno a Reggio Emilia, l’altro ad Oristano). I giovani, incensurati e privi di documenti, volevano, in ogni modo (anche a costo di mettere in pericolo la loro vita) tentare di raggiungere i convogli ferroviari in partenza per il Nord Europa. Sono stati fermati all’interno dello scalo ferroviario commerciale, sottoposti a fotosegnalamento ed invitati a fare rientro presso  i rispettivi centri di accoglienza.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA