INCONTRO A PALAZZO GILARDONI
Antonelli dà il benvenuto al vicesindaco di Matera: “Varese, provincia meravigliosa”

Il vicesindaco della "Città dei Sassi", Capitale Europea della Cultura 2019, è stato accolto a Palazzo Gilardoni dal sindaco Emanuele Antonelli

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Incontro tra il sindaco bustocco Emanuele Antonelli ed il vicesindaco di Matera, Nicola Trombetta, ospite, venerdì sera, della manifestazione fotografica “Dia sotto le stelle” in programma a MalpensaFiere.

Il vicesindaco della “Città dei Sassi” è stato accolto a Palazzo Gilardoni dal Primo  Cittadino, insieme agli assessori Manuela Maffioli e Paola Magugliani e a Sarah Leoni, organizzatrice del Festival Internazionale di Fotografia e Arti Multimediali.

Matera è capitale europea della Cultura ed il suo vicesindaco ha raccontato il percorso che ha portato a questo straordinario traguardo, per il quale si è lavorato per anni e che ha posto la città sotto i riflettori internazionali. “Soltanto l’utopia ci ha permesso di raggiungere questo risultato – osserva Nicola Trombetta – considerando che la nostra città non è collegata né da un’autostrada, né da una Ferrovia dello Stato né da un aeroporto. Nel 2018 abbiamo raggiunto 800 mila visitatori ed, ogni anno, abbiamo un incremento circa del 30 per cento. Credo che la sfida sia rimanere a questi livelli.  Oggi abbiamo in programma 10, 15 eventi al giorno, anche in futuro dobbiamo garantirne almeno uno al giorno. Abbiamo “sdoganato” la cultura,  prima era solo un concetto di nicchia ora appartiene a tutti”.

Il confronto è proseguito con tanti spunti interessanti. L’amministrazione di Matera, ad esempio, ha proposto un passaporto gratuito per i residenti che consente di accedere liberamente a tutti gli eventi con  trasporti gratuiti.

Dal canto suo, il sindaco Emanuele Antonelli ha definito la provincia di Varese (di cui, tra l’altro, è presidente) “meravigliosa” dal punto di vita naturalistico. “Tuttavia c’è una divisione netta tra nord e sud della provincia – evidenzia – natura e turismo caratterizzano la zona di Varese, mentre Busto Arsizio è più incentrata su industria e servizi. Qui manca un po’ di verde ma siamo in un punto strategico vicino a Malpensa. Busto, ha aggiunto il sindaco, è un’eccellenza dal punto di vista scolastico. Abbiamo società sportive molto valide ed una piscina che è tra le più belle d’Italia. Nel nostro piccolo, stiamo cercando di pubblicizzare la città, per favorire l’insediamento di nuovi residenti”.

Antonelli ha concluso promettendo di andare presto a Matera per “vedere dal vivo l’unicità di questo splendido esempio da prendere come modello di sviluppo”.

Il vicesindaco di Matera ha visitato il centro di Busto e stasera parteciperà all’evento Liberty e al Festival “Dia sotto le stelle”, per presentare la proiezione dell’audiovisivo Odighitria di Cristina Garzone e Lorenzo De Francesco, dedicato alla Festa della Bruna di Matera.

Copyright @2019