L’AMMINISTRAZIONE A metà MANDATO
Antonelli: “Un 10 alla mia giunta. A frenarci è solo la burocrazia”

L’appuntamento è per venerdì 18 gennaio alle 20,30 al Teatro Sociale. Il sindaco Antonelli e la giunta presenteranno alla città i progetti realizzati nella prima parte del mandato e gli obiettivi ancora da raggiungere, attraverso immagini e filmati realizzati in collaborazione con l’istituto cinematografico Antonioni

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

“Non do voti a me stesso perché sono i cittadini a dover giudicare. Ma darei  un bel 10 ad assessori e consiglieri per come hanno lavorato. Per quanto mi riguarda, sono personalmente contento di quanto ho fatto, per l’impegno che ci ho messo e per come sono andate le cose”: è un primo bilancio, quello del sindaco Emanuele Antonelli, che giunge  a metà della sua amministrazione.  L’occasione è la presentazione della serata che si terrà venerdì 18 gennaio alle 20,30 al Teatro Sociale. Appuntamento al quale sono invitati a partecipare tutti i cittadini per un momento di approfondimento, insieme al sindaco e alla giunta, su quanto è stato fatto finora per la città, attraverso immagini e filmati, e sui progetti in cantiere per la seconda parte del mandato.

“Tutti gli obiettivi che mi sono proposto li raggiungeremo nei cinque anni di mandato – aggiunge Antonelli – per come sono fatto io, per come lavoro da commercialista e privato cittadino, avrei voluto realizzarli in metà tempo. Ma purtroppo non è possibile, perché a frenarci è una burocrazia scandalosa e leggi imbarazzanti alle quali dobbiamo sottostare. Ma abbiamo fatto miracoli – sottolinea il sindaco – grazie anche al grande lavoro quotidiano svolto dai consiglieri. Realizzeremo gli obiettivi del programma e sarà aggiunto qualche nuovo progetto di cui abbiamo ravvisato la necessità cammin facendo”.

Per quanto riguarda le cosiddette “incompiute”, Antonelli chiarisce: “L’80 per cento delle incompiute sarà realizzato entro la fine del mandato. Il restante 20 per cento invece no, perché non era  nei nostri programmi e non ci sono i soldi. Ad esempio, non sono previsti progetti riguardo alla Cascina Burattana. Abbiamo dato la precedenza ad altre questioni prioritarie per la città”.

La serata di venerdì 18 gennaio, spiega Antonelli, affiancato dal vicesindaco Isabella Tovaglieri, sarà interamente dedicata ai cittadini (oltre che a stakeholders ed associazioni) che hanno a cuore la città: “Il nostro intento è quello di far conoscere a tutti, soprattutto a quanti non seguono le vicende del Palazzo o non leggono i giornali, i progetti già realizzati e i motivi che hanno impedito di portarne a compimento altri”. Sarà una serata piacevole e particolarmente “spettacolare” grazie al contributo dell’Istituto Cinematografico Antonioni.

Davide Colavini, attore, autore e regista, docente dell’istituto, presenterà l’evento. Saranno proposte le videointerviste agli assessori che risponderanno anche dal vivo, alle domande di Colavini (con qualche piccola sorpresa un po’ “scomoda”). Il sindaco presenterà una relazione su bilancio e opere pubbliche.

Non sono previste domande da parte del pubblico: “Per  quelle ci sarà spazio nel giro dei quartieri, che riprenderemo presto, a partire da Sant’Anna”, anticipa Antonelli.

Salirà sul palco anche il presidente del consiglio comunale Valerio Mariani che potrà liberamente “elogiare” oppure “criticare” l’operato della giunta e saranno invitati ad intervenire anche gli ex assessori. L’obiettivo è quello di riempire il Teatro Sociale, già 250 posti sono stati prenotati. E c’è anche un importante fine benefico: il sindaco inviterà i presenti a sostenere l’attività di suor Marcella Catozza, missionaria bustocca da anni impegnata ad Haiti, che sta attraversando una situazione di difficoltà a causa dei recenti attacchi all’orfanotrofio da lei fondato.

Copyright @2019