BUSTO-BLAJ: 3-1
Apoteosi Uyba, la terza Coppa Cev è tua / Le foto del trionfo

Davanti agli oltre 4 mila spettatori del PalaYamamay, le farfalle di Mencarelli faticano ma alla fine fanno meritatamente festa, conquistando la terza Coppa Cev della storia bustocca

Igor Mutinari

busto arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Le farfalle della Unet e-work Busto Arsizio soffrono contro un’Alba Blaj mai doma ma riescono nell’impresa di conquistare il primo trofeo dell’era Pirola. Sono passati quasi sette anni dal 31 marzo 2012 quando le farfalle di Parisi e Havlickova – ma anche di Leonardi e Meijners – conquistarono la seconda Coppa Cev della storia biancorossa nell’anno del triplete. In pochi mesi poi arrivarono il magico Scudetto e la Supercoppa italiana. Negli anni successivi due podi in Champions League (2013 e 2015) e un argento in Cev (2017). Ora finalmente l’agognato e meritato premio al lavoro della società di patron Pirola e all’amore dei tifosi che anche nella serata in cui si pregustava il tris hanno riempito e colorato di rosso un caldissimo PalaYamamay.

Eppure le farfalle, forse attanagliate dalla tensione sprecano nel primo parziale un vantaggio di 22-19 e si vedono poi annullare due set-point. Punte sul vivo, Gennari e compagne si ricompattano subito e dominano il secondo parziale. Il terzo sembra mettersi malissimo ma l’ingresso di Grobelna cambia il senso della partita. Il punto della vittoria è opera di Sara Bonifacio. Per la cronaca il risultato finale recita 3-1 (25-27, 25-19, 25-23, 25-20): Gennari può alzare la Coppa al cielo e Busto in Cev è la squadra più vincente del ventunesimo secolo.

Le pagelle
Piani sv, Peruzzo sv, Herbots 7.5, Grobelna 7, Gennari 6.5, Cumino sv, Orro 6.5, Leonardi 7, Bonifacio 7, Meijners 7, Berti 6.5, Botezat sv. Mencarelli 8.

Il film della partita
In un PalaYamamay vestito (di rosso) per le grandi occasioni si notano le presenze del sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli, di Ivan Javorcic, Mauro Fabris, Consuelo Mangifesta e Engin Atsur. Coach Mencarelli opta per il sestetto composto da Orro in diagonale con Meijners, Bonifacio e Berti al centro, capitan Gennari ed Herbots in banda, Leonardi libero. Risponde Zakoc con Kitipova-Lazarevic, Onjeyekwe-Ninkovic, Newcombe-Baciu, Vujovic. Farfalle in biancorosso, rumene in bianco.

Primo set: La Uyba prova a partire forte (8-5) ma gli ace di Lazarevic cambiano le carte in tavola (9-11)- Il set prosegue poi su binari labili dell’equilibrio fino allo slash di Bonifacio (21-19) che sul finale di set è un tesoretto preziosissimo. Il muro di Onyejekwe però lo vanifica (22-22) e l’ace di Aleksic riporta avanti addirittura le rumene. Busto spreca poi set point mentre Blaj capitalizza la prima occasione e riapre la contesa (25-27).

Secondo set: Le farfalle, colpite a freddo, provano subito a rialzare la testa col muro di Bonifacio (7-3), Gennari colpisce e affonda l’11-6 e il 14-7 arriva con la verve di Herbots. In breve Orro cala il muro del 17-8. Busto si prende 10 set point ma Blaj ne annulla ben 5 prima che Aleksic vanifichi il tutto servendo out (25-19).

Terzo set: Busto sbaglia troppo e Blaj ne approfitta (5-7). Sale in cattedra Zhidkova (5-9) e la Uyba è troppo brutta per essere vera (9-15). Sul 12-17 Mencarelli inserisce Grobelna per Meijners, la belga e Gennari accorciano le distanze (16-18). Ancora Kaja dai nove metri è una sentenza (19-18): il PalaYamamay è una bolgia! Gennari graffia il 22-20, ma le rumene tornano avanti ben presto (22-23). Herbots però scalda la squadra e Bonifacio segna il 25-23 che vale la terza Coppa Cev per Busto!

Quarto set: Con la Coppa in bacheca Mencarelli inserisce Botezat per Bonifacio e Busto parte fortissimo: il doppio muro Orro scioglie la tensione (13-9). Herbots non si ferma più (19-11) e la Uyba ha fretta di festeggiare nel suo palazzetto. Le rumene però riaprono il set (19-17) ma la Uyba accelera e chiude (25-20): via alla festa!

Tabellino
Unet E-Work Busto Arsizi-CSM Volei Alba Blaj: 3-1 (25-27, 25-19, 25-23, 25-20)
Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 22, Grobelna 9, Gennari 12, Cumino ne, Orro 3, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 12, Berti 10, Botezat 2. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 4, errate 13. Muri: 19.
CSM Volei Alba Blaj: Baciu 9, Aleksic 4, Ninkovic 5, Lazarevic 10, Newcombe 8, Kitipova 4, Rus 5, Zhidkova 10, Karakasheva 4, Cirovic, Vujovic (L), Delros (L2), Onyejekwe 8. All. Zakoc, 2° Ban. Battute vincenti 7, errate 11. Muri: 12.
Arbitri: Marie-Catherine Boulanger (BEL) – Olga Zakharova (RUS).
Spettatori: 4.215.
Incasso: 20.318 euro.

Copyright @2019

LEGGI ANCHE