Calcio dilettanti - Terza Categoria
Ardor: “Voglia di ripartire, speriamo torni la normalità”

Fra mascherine e distanziamento sociale, l'Ardor presenta la squadra che parteciperà al prossimo campionato di Terza Categoria. Novità tra lo staff e riconferme per i giocatori

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

C’è tanta voglia di ripartire in casa Ardor. Dopo un campionato vissuto da protagonista ed una ricorsa verso i payoff arrestata bruscamente dall’arrivo del coronavirus, il club del rione di Sant’Edoardo pensa già alla prossima stagione e presenta la squadra che parteciperà al campionato di Terza Categoria nella stagione 2020/2021, nonostante l’incertezza legata al futuro post-covid e con la speranza che tutto torni alla normalità.

Al momento sul campo di via Bergamo le principali novità sono all’interno dello staff, in cui si inserirà Massimo Ortelli nella figura di viceallenatore della prima squadra, che sarà guidata per il terzo anno consecutivo da mister Matteo Gastaldello. Fra i giocatori, invece, i volti presenti al raduno di ieri (30 giugno), fra mascherine e distanziamento sociale, sono gli stessi che nell’ultima partita disputata lo scorso 16 febbraio si abbracciavano per il gol in rovesciata che confermava gli azzurrini al terzo posto della classifica prima dello stop dei campionati. A breve potrebbero essere raggiunti da qualche nuovo innesto proveniente sia dalla juniores che dal mercato, mentre per qualcun altro sono ancora aperte delle trattative per essere riconfermato o per giocare con un’altra maglia nella prossima stagione.

“Con la speranza che tutto torni alla normalità e che nella prossima stagione si possa tornare a giocare regolarmente, la rosa dell’anno prossimo sarà composta per l’80-90% dagli stessi ragazzi che hanno giocato con noi la scorsa stagione. Al momento non ci sono novità ufficiali in arrivo, ma siamo vigili sul mercato e stiamo trattando per portare qui qualche giocatore di qualità – ha detto mister Gastaldello -. Per noi la scorsa stagione è stata come un film di cui non abbiamo visto il finale, si è interrotto tutto sul più bello e non sapremo mai come sarebbe potuto andare a finire, ma gli obbiettivi per l’anno prossimo restano sempre gli stessi: arrivare il più in alto possibile e tornare a lottare per salire in Seconda Categoria”.

LA ROSA

Portieri: Lucarelli (’96), Pomatto (’99)

Difensori: Gambarotto (’87), Monza (’89), Pelosi A. (’01), Soumahoro (‘98), Traore (’95)

Centrocampisti: Colombo (’99), Formenti (‘99), Franzini (’98), O. Mouchammir (’00), Palmieri (’87)

Attaccanti: Bratti (’96), Cannizzaro (’94), Cognetto (’93), Genoni (’01), Pelosi G. (‘99)

Copyright @2020