SERIE C - 14^GIORNATA
Arezzo-Pro Patria 1-1. Colpaccio sfiorato: Le Noci fallisce il rigore del sorpasso

La Pro Patria - in superiorità numerica da inizio ripresa - pareggia 1-1 in casa della capolista Arezzo (gol di Brunori al 46' e pari di Mora al 59'), ma Le Noci al 79' calcia a lato il rigore del possibile successo

GioGara

Mattia Brazzelli Lualdi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella terza tappa del trittico toscano, quella sulla carta più proibitiva, la Pro Patria centra il terzo pareggio consecutivo, impattando 1-1 in casa della capolista Arezzo (gol di Brunori al 46′ e pareggio di Mora al 59′), ma sfiorando il clamoroso colpaccio, negato dall’errore dal dischetto di Le Noci al 79′.

Nel primo tempo i tigrotti, con Tornaghi confermato fra i pali e Sanè in campo dal primo minuto, approcciano il match con personalità, sfiorando il vantaggio con Mastroianni, tradito dal terreno al momento del possibile tap-in vincente. Dopo un gol annullato per offside a Zini, l’Arezzo aumenta la pressione, trovando la rete del vantaggio (dopo un’altra rete annullata, stavolta a Brunori, sempre per offside) venti secondi oltre il minuto di recupero concesso dal direttore di gara: la punizione sotto l’incrocio dell’ex Brunori (nel 2015 a Busto per metà stagione) manda le squadre negli spogliatoi sull’1-0.
Al rientro dall’intervallo con Colombo per Disabato, la Pro – in superiorità numerica dal 53′ per l’espulsione di Basit per doppio giallo – trova il pari al 59′ con Mora, sul cui traversone dalla destra il portiere aretino compie la frittatona. I toscani accusano il colpo e la Pro prende sempre più piede, fino ad avere l’occasione per il blitz: sul rigore procurato da Galli al 79′, Le Noci fallisce il penalty, calciando forte ma a lato. Al triplice fischio, con un finale cardiopalma, in cui prima Zaro respinge sulla linea di porta a Tornaghi battuto, poi Pelagotti dice no a Santana nell’overtime, Arezzo e Pro Patria si devono “accontentare” dell’1-1

Pareggio importante – la sintesi di mister Javorcic in sala stampa – è difficile a caldo commentare con lucidità ed equilibrio una partita così emozionante, con così tante occasioni, da una parte e dall’altra. Ne è uscito un 1-1 che mi soddisfa, alla luce della prestazione della mia squadra e alla luce della forza degli avversari. Ad ogni modo c’è sempre migliorare“.

PRIMO TEMPO
Al Città di Arezzo l’ex di turno mister Javorcic, privo di Bertoni, conferma Tornaghi fra i pali, Zaro in difesa e Fietta a centrocampo, lanciando dal primo minuto Sanè, preferito a Galli; in attacco spazio al tandem Santana-Mastroianni. Fra gli amaranto indisponibili, fra gli altri, Cutolo.

00′ – Calcio d’inizio
Pro con la gloriosa maglia biancoblù, Arezzo in amaranto

05′ – Una quindicina (fra curva e tribuna) i tifosi bustocchi ad Arezzo
410 km di pura passione biancoblù; bel colpo d’occhio nella curva di casa

10′ – Numeri di Santana: la Pro si fa vedere in avanti

12′ – Sul primo angolo contatti proibiti in area fra Zaro e Pelagatti
Battistini colpisce di testa, senza trovare lo specchio

15′ – Sulla conclusione da fuori di Santana, Pelagotti respinge corto, ma Mastroianni si divora il tap-in vincente
Occasionissima per la Pro, con l’attaccante campano scivolato al momento del tiro

18′ – Bella parata di Tornaghi sulla conclusione di Buglio

19′ – Zini di testa schiaccia in rete, ma l’arbitro annulla il gol per off side (sul tocco di Buglio)

22′ – Schema su punizione per la Pro: l’arbitro si mette di mezzo…

25′ – Sulla sponda di Mastroianni, Santana prova la girata: alta

30′ – Brunori di testa da sottomisura: Tornaghi è reattivo e blocca

32′ – Ancora Brunori, stavolta da fuori: Tornaghi è attento

35′ – Zini da fuori: il portiere biancoblù respinge

37′ – Serrotti in verticale per Brunori che trafigge Tornaghi: l’arbitro annulla il gol per offside

40′ – Giallo per Battistini: il difensore salterà la gara di domenica prossima col Gozzano

42′ – Sul cross basso di Mora, Mastroianni non ci arriva in scivolata

44′ – Brividi in area bustocca: Brunori in spaccata non trova la porta

46′ GOL AREZZO – Punizione dal limite: sassata di Brunori nel sette: 1-0

46′ – Squadre negli spogliatoi sull’1-0, con il gol dell’Arezzo segnato venti secondi oltre il minuto di recupero concesso. Vantaggio legittimato dall’ottimo quarto d’ora finale dei padroni di casa, anche se per emzz’ora la Pro aveva retto benissimo il campo

SECONDO TEMPO
Nella Pro Javorcic inserisce Colombo per Disabato; nell’Arezzo Del Canto mette Persano per Zini

00′ – Ripartiti

01′ – Pro subito pericolosa su angolo: si salva la difesa dell’Arezzo

02′ – Neanche due minuti e il neo entrato Colombo è già ammonito (sanzione eccessiva)

08′ – Basit, già ammonito, si becca il secondo giallo: Pro in superiorità numerica

11′ – Palleggio aereo biancoblù nell’area aretina, concluso alto da Sanè: si poteva fare meglio…

13′ – Secondo cambio per Javorcic: dentro Pedone per Gazo

14′ GOL PRO PATRIA – Sul traversone basso di Mora dalla destra, papera di Pelagotti sul primo palo: 1-1

20′ – Colombo, dolorante a bordo campo, deve lasciare il campo a Galli

30′ – Fietta da fuori: blocca Pelagotti

31′ – Doppio cambio per le Pro: dentro Gucci (per Mastroianni) e Le Noci (per Sanè)

33′ – Rigore per la Pro: slalom di galli che viene atterrato in area da Zappella

34′ RIGORE PRO – Dal dischetto Le Noci calcia incredibilmente a lato
Per Beppe non è purtroppo il primo errore dal dischetto

40′ – Persano di testa: Tornaghi blocca (ma era fallo)

43′ – Con Toranghi che esce avventatamente, Bruschi calcia a colpo sicuro: Zaro respinge sulla linea di porta

49′ – Santana al volo: Pelagotti salva il risultato

49′ – Dopo 4′ di recupero, al  Città di Arezzo finisce 1-1: un buonissimo punto per i tigrotti che avrebbero potuto anche vincere (rigore sbagliato da Le Noci e conclusione finale di Santana), ma avrebbero anche potuto subire la beffa (respinta sulla linea di zaro su Bruschi).

IL TABELLINO
Arezzo-Pro Patria: 1-1 (1-0)
Marcatori: Brunori (A) al 46’pt, Mora (P) al 14’st
S.S. AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 8 Foglia, 13 Basit, 4 Buglio (31′ s.t. 29 Tassi); 11 Serrotti (17′ s.t. 27 Bruschi); 9 Brunori (17′ s.t. 2 Zappella), 7 Zini (1′ s.t. 19 Persano).
A disposizione: 1 Melgrati, 3 Varutti, 5 Mosti, 14 Danese, 23 Stefanec, 25 Choe, 28 Keqi, 33 Borghini. All. Dal Canto.
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Zaro, 18 Lombardoni; 20 Mora, 13 Gazo (13′ s.t. 24 Pedone), 16 Fietta, 8 Disabato (1′ s.t. 21 Colombo (20′ s.t. 3 Galli), 25 Sane (31′ s.t. 10 Le Noci); 11 Santana, 17 Mastroianni (31′ s.t. 9 Gucci).
A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 5 Molnar, 15 Boffelli, 23 Ghioldi, . All. Javorcic.
ARBITRO: Valerio Maranesi della Sezione di Ciampino (Ramy Younes della Sezione di Torino e Luca Dicosta della Sezione di Ciampino).
NOTE: Giornata fredda e nuvolosa. Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 2500 circa. Angoli: 4-2. Recupero: 2′ p.t. – 5′ s.t. Ammoniti: Basit, Pelagatti (A); Battistini, Colombo (PP). Espulsi: Basit (A) per doppia ammonizione all’8′ s.t.

RISULTATI 
Domenica 2 dicembre
Arezzo-Pro Patria: 1-1Arzachena-Robur Siena: 2-1, Cuneo-Pontedera: 0-2, Gozzano-Pro Vercelli: 0-1, Lucchese-Olbia: 1-1, Pro Piacenza-Carrarese: 0-5, Virtus Entella-Novara: 1-1, Pisa-Albissola: 1-1, Pistoiese-Juventus U23: 0-1.
Lunedì 3 dicembre
ore 20.45: Alessandria-Piacenza (diretta RaiSport)

LA CLASSIFICA
27 Carrarese; 25 Pro Vercelli e Arezzo; 23 Piacenza; 20 Pontedera; 19 Virtus Entella, Pisa; 18 Siena; 16 Pro Patria, Novara; 15 Cuneo*. Gozzano; 14 Juventus U23; 13 Olbia, Alessandria, Pistoiese; 12 Albissola e Pro Piacenza; 11 Arzachena; 7 Lucchese*.
(*penalizzazioni: Lucchese -11, Cuneo -3, Arzachena -1 e Pro Piacenza -1)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Domenica 9 dicembre: Pro Patria-Gozzano (ore 16.30)
Mercoledì 12 dicembre: Entella-Pro Patria (ore 14.30)
Domenica 16 dicembre: Pro Patria-Alessandria (ore 16.30)
Domenica 23 dicembre: Pisa-Pro Patria (ore 14.30)

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA