Una settimana alla Colonia di Alassio
Aria di mare per i bambini ucraini di Aubam

L’aria di mare fa bene a tutti, ma fa ancora meglio ai bambini provenienti dalle zone contaminate dell’Ucraina dopo il disastro nucleare di Chernobyl. Quarantaquattro bambini, ospitati dalle famiglie che hanno aderito al progetto di Aubam Onlus, sono attualmente ad Alassio, alla colonia marina del Comune di Busto

Alessio Murace

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’aria di mare fa bene a tutti, ma fa ancora meglio ai bambini provenienti dalle zone contaminate dell’Ucraina dopo il disastro nucleare di Chernobyl del 1986.

Quarantaquattro bambini, che dal 9 giugno sono arrivati a Busto per un mese di soggiorno terapeutico e rigenerante, ospitati dalle famiglie che hanno aderito al progetto di Aubam Onlus, sono attualmente ad Alassio, alla colonia marina del Comune di Busto Arsizio. Il gruppo di bambini e adolescenti (dai 7 ai 16 anni) trascorrerà l’intera settimana al mare in compagnia dei propri genitori adottivi, grazie alla collaudata collaborazione tra il Comune e l’iniziativa solidale condotta con successo ogni anno, da 32 anni a questa parte, dal presidente della sezione bustese Antonio Tosi.

Al loro rientro, previsto per sabato 30 giugno, i bambini hanno in programma nuove gite, tipo quella al rifugio Gattascosa di Bognanco, o il pomeriggio in piscina all’Idea Verde Village di Olgiate Olona. La ripartenza per l’Ucraina, sicuramente con qualche lacrima da parte di tutti, è prevista per martedì 17 luglio, nell’attesa di potersi riabbracciare di nuovo la prossima estate.

Copyright @2018