Cocaina e hashish in casa
Arrestato per spaccio lo “Zidane” di Gallarate

Non ha nulla a che vedere con il famosissimo ex calciatore francese della Juventus e del Real Madrid. Lo “Zidane” di Gallarate non è un asso del calcio ma uno spacciatore a pieno titolo. In casa sua la polizia ha trovato cocaina e un chilo e mezzo di hashish nascosto nella lavatrice

gallarate

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non ha nulla a che vedere con il famosissimo ex calciatore francese della Juventus e del Real Madrid. Lo “Zidane” di Gallarate non è un asso del calcio ma uno spacciatore a pieno titolo. L’incessante azione di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti degli investigatori del Commissariato di Polizia di Gallarate ha portato all’arresto del quarantenne marocchino che negli ambienti dello spaccio è noto con il nomignolo di “Zidane”.

L’indagine è partita dal sequestro di alcune dosi di stupefacente a piccoli spacciatori presenti nella zona della Stazione. Da qui si è poi arrivati al “grossista”.

Nella casa del quarantenne marocchino sono stati trovati 50 grammi di cocaina, oltre un chilo e mezzo di hashish già suddiviso in 16 panetti nascosti all’interno della lavatrice e una somma in denaro pari a 4.950 Euro nascosta dentro un cuscino della camera da letto.

Al termine dell’operazione, “Zidane”, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per reati dello stesso tipo, è stato associato alla Casa Circondariale di Busto Arsizio a disposizione del Sostituto Procuratore della Procura di Busto Arsizio, Francesca Gentilini, che coordina le indagini.

Copyright @2018