“Sarà utilizzato anche per contrastare lo spaccio nei boschi”
Arriva il drone esacottero a Gorla Maggiore. “Investimento per la sicurezza del nostro paese”

GORLA MAGGIORE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il drone con la termocamera sbarca a Gorla Maggiore. Ad annunciare e presentare il nuovo “investimento per la sicurezza del nostro paese” sono il sindaco Pietro Zappamiglio e l’assessore alla Sicurezza Renato Grazioli. “Abbiamo dotato la Protezione Civile – annuncia il primo cittadino – di un drone esacottero con termocamera per attività come la ricerca di persone scomparse, l’antincendio boschivo e la verifica dello stato di manutenzione degli immobili comunali”. Ma il drone servirà anche per contrastare lo spaccio nei boschi del Medio Olona, una piaga che resta aperta sul territorio nonostante i ricorrenti interventi di carabinieri e polizia. “Il drone – prosegue il sindaco Zappamiglio – sarà inoltre a disposizione delle Forze dell’Ordine nelle attività di contrasto alla criminalità nei nostri boschi e sul territorio”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA

LEGGI ANCHE