ESEMPI TRASCINANTI PROTAGONISTI DELLA SERATA DEL 18 NOVEMBRE
Arte e salute valorizzate alla velocità della luce

Luciano Landoni

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

BUSTO ARSIZIO – Non c’è due, senza tre. Dopo Enzo Muscia e Luigi Eusebio, il terzo esempio trascinantedi vita vissuta è Paolo Salvadeo, amministratore delegato di Quanta System Spa. Anche lui sarà ospite alla cerimonia di premiazione della settima edizione di Mille e… Una STORIA e protagonista della serata del 18 novembre organizzata dal nostro giornale in collaborazione con le scuole e le aziende del territorio. L’appuntamento è per le ore 21, Sala Tramogge dei Molini Marzoli.
 
Arte e salute valorizzate alla velocità della luce
Azienda leader a livello internazionale nella progettazione e realizzazione di impianti laser ad uso industriale, medicale e artistico. La recente inaugurazione della nuova sede di Samarate (7.000 metri quadrati di superficie produttiva high tech, con laboratori di ricerca avveniristici e tre magazzini verticali integralmente robotizzati e ultrarapidi) è stata l’occasione giusta per riaffermare i primati di un esempio fra i più efficaci dell’eccellenza tecnologica “made in Italy”.
Quanta System Spa non poteva celebrare in modo migliore il proprio 30° anniversario di attività industriale.
 
La società fa parte di un gruppo multinazionale italiano (Gruppo El.En. Spa di Calenzano in provincia di Firenze, quotato in Borsa: segmento star, capitalizzazione pari a circa 295 milioni di euro) ed è specializzata in tre “segmenti scientifici” (chirurgia, medicina estetica, arte); nel 2015 ha fatturato 35 milioni di euro (con una quota destinata all’estero pari al 95%).
“Le vendite attese per quest’anno – ha spiegato il Ceo Paolo Salvadeo – raggiungeranno i 43 milioni di euro, con un incremento superiore al 23% rispetto all’anno scorso. Abbiamo 110 distributori nel mondo e investiamo in ricerca e sviluppo il 7% del valore annuale delle nostre vendite”.
 
Insomma, una carta d’identità di tutto rispetto. Tanto più che Quanta System Spa si distingue anche per un’altra ragione che ne sottolinea l’essenza italiana: grande attenzione alle problematiche sociali e profonda sensibilità culturale.
Sia le prime che la seconda sono supportate da un’impressionante serie di “donazioni” da parte della società di Samarate.
In occasione della visita del Papa a Firenze, nel novembre 2015, il Sommo Pontefice ha potuto ammirare le sculture del Duomo, nonché le opere del Battistero (porta del Paradiso del Ghiberti e porta Nord), riportate agli antichi splendori, dopo il trattamento di pulizia reso possibile dalla tecnologia laser messa a disposizione da Quanta System.
“Abbiamo contribuito – ha commentato Paolo Salvadeo – con la nostra tecnologia innovativa a preservare numerosissimi patrimoni dell’umanità. Si tratta di una mission che ci siamo prefissi sin dalla fondazione dell’azienda”.
 
Una mission, peraltro, che il fascio di luce laser, in grado di agire in maniera precisa e selettiva, a zero impatto ambientale, aveva già svolto qualche mese prima “ripulendo” più di 500 tra statue, busti e opere scultoree dei Giardini Vaticani, senza dimenticare i sarcofagi della XXI dinastia egizia, conservati nel Museo del Cinquantenario di Bruxelles.
“Consideriamo questa particolare attività – aggiunge Paolo Salvadeo – un nostro preciso ‘dovere’ sociale che non verrà mai meno”.
 
Dalle parole ai fatti: Quanta System ha deciso di regalare al Presidente cinese Xi Jinping un laser per il restauro del patrimonio artistico della Repubblica Popolare Cinese.
Dall’arte alla salute, il passo, anzi, il… raggio è breve per i laser di Quantas. In aiuto dei bambini di Nicaragua, Bolivia e Paraguay sono state messe a disposizione tre apparecchiature laser (modello Litho) mediante le quali migliaia di piccoli pazienti affetti da calcolosi potranno essere guariti.
“Le abbiamo consegnate – precisa Paolo Salvadeo – ai Paesi di destinazione dietro il diretto interessamento di Papa Francesco e attraverso l’impegno dei Nunzi Apostolici a Managua e Asuncion, e dell’Arcivescovo di Santa Cruz de la Sierra”. Senza parlare delle donazioni di altri laser (Cyber TM e Litho) fatte da Quanta System al Policlinico “Agostino Gemelli” ed all’Ospedale Pediatrico “Bambin Gesù” di Roma, per effettuare delicati interventi chirurgici.
“L’abbiamo fatto – sottolinea l’ad di Quanta System – per onorare la  memoria di due figure che hanno segnato la storia dell’umanità: Giovanni Paolo II, salvato dalla tenacia dei medici del “Gemelli” dopo l’attentato in Piazza San Pietro del 13 maggio 1981, e Papa Bergoglio”.
 
Poche settimane fa, la società di Samarate è stata protagonista di una missione umanitaria in Armenia finalizzata a  curare (mediante un sistema laser unico al mondo) i bambini affetti da malformazioni vascolari e cicatrici da ustione, nonché gettare le basi per l'addestramento di chirurghi plastici e dermatologi così da creare un centro specializzato nella tecnologia laser nella capitale caucasica. Quanta System ha donato all'ospedale pediatrico “Arabkir” di Yerevan una sofisticata tecnologia laser che permetterà la cura dei piccoli pazienti.
 

Copyright @2016