SERIE C - 30^ GIORNATA
Arzachena-Pro Patria: 1-0. Tigrotti beffati nel recupero

Sardegna amara per la Pro! Un gol di Nuvoli in pieno tempo di recupero, scaturito da un angolo dubbio, condanna i tigrotti di Javorcic ("siamo arrabbiati") alla seconda sconfitta consecutiva

Mattia Brazzelli Lualdi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

In una soleggiata ma ventosa Arzachena, raggiunta da venti tifosissimi biancoblù, la Pro Patria – in campo col lutto al braccio per la scomparsa della madre del diesse Turiotti – rientra dalla trasferta sarda in Costa Smeralda con una beffarda sconfitta (1-0), maturata in piena Zona Cesarini.

Nel primo tempo, con Disabato titolare coi gradi di capitano, i rimaneggiati tigrotti di Javorcic – privi di ben cinque pedine – provano a fare la partita, ma il forte vento – seppur a favore – non aiuta il fraseggio dei bustocchi, facendo un po’ il gioco degli smeraldini, pericolosi al quarto d’ora con il colpo di testa di Sanna a fil di palo.

All’intervallo a reti inviolate, con Mangano che nel finale metta una pezza al diagonale di Gatto innescato da una papera su rinvio dello stesso portiere, in avvio di ripresa il numero dodici tigrotto salva il risultato, deviando quel tanto che basta la conclusione a colpo sicuro di Sanna, generata da un liscio di Zaro, forse tradito dal vento.
E’ il momento peggiore della Pro che, sul piazzato a giro di Sanna respinto da Mangano, non capitola grazie alla provvidenziale respinta di Boffelli. Scampato il pericolo, Javorcic prova a scuotere i suoi dapprima con un triplo cambio (Colombo, Parker, Ghioldi), poi inserendo Santana ed infine anche Cottarelli, ma quando lo 0-0 sembra oramai scritto, ecco l’atroce beffa nei minuti di recupero: al 92′, sugli sviluppi di un angolo dubbio respinto di pugni da Mangano nonostante una carica, il neo entrato Nuvoli trova di sinistro il sette della porta bustocca condannando la Pro – ancora a secco di reti in trasferta in questo 2019 – ad una sconfitta amarissima:

Siamo arrabbiati, inutile girarci intorno – il commento a fine partita di mister Javorcic – i ragazzi sono dispiaciuti anche per lo sviluppo del gol dell’Arzachena: il calcio d’angolo non c’era. Non vogliamo comunque prendere scuse: ci rimbocchiamo le maniche e continuiamo il nostro percorso, dopo una partita complicatissima da giocare per via del vento, delle palle alte e del ritmo sempre spezzettato. Torniamo a Busto, come era accaduto anche a Piacenza, con zero punti e tanto rammaricoSono certo che ci farà molto bene non scendere in campo sabato prossimo. Recupereremo energie mentali e fisiche, oltre che i giocatori squalificati. Saranno giorni di allenamento importanti anche per il programma di recupero di Gucci e Lombardoni. Ci presenteremo a Lucca per continuare sulla strada che porta a quello che potrebbe essere un traguardo storico”.

PRIMO TEMPO
Giornata primaverile, per non dire estiva, ma ventosa ad Arzachena, dove la Pro Patria – in ritiro ad Olbia – è giunta con largo anticipo allo stadio “Biagio Prina”, in cui si notano anche cinque super tifosi biancoblù (nella foto sottostante) oltre ai soliti ultras in curva Nell’undici di partenza tigrotto, mister Javorcic – privo degli squalificati Bertoni e Pedone e degli infortunati Gucci, Lombardoni e Battistini – si affida a Mangano fra i pali, lanciando dal primo minuto Disabato (coi gradi di capitano) e riproponendo in attacco la coppia Le Noci-Mastroianni. Complice l’inibizione del team manager Beppe Gonnella e l’assenza per lutto del diesse Sandro Turotti, in panchina come dirigente siede Cristian Moroni. In tribuna anche Patrizia Testa, omaggiata nel prepartita dal presidente dell’Arzachena Menio Fiorini di una bottiglia di vino magnum

00′ – Calcio d’inizio: tigrotti col lutto al braccio
Pro in nero, Arzachena in biancoverde

05′ – Fasi di studio: tigrotti a favore di vento
campo gibboso

10′ – Schema su punizione, con la difesa sarda tutta sulla linea dell’area
la Pro prova a fare la partita: bel cross a tagliare di Disabato
Mastroianni in leggero ritardo

12′ – Sul primo angolo a favore della Pro, il vento vanifica la battuta di Le Noci
i tifosi biancoblù e biancoverdi si fanno sentire

15′ – Sanna di testa: palla fuori di poco
non perfetta la difesa biancoblù (Boffelli a vuoto)

20′ – Nulla di fatto al “Biagio Prina”, così come sugli altri campi del girone
le cinque gare delle 14.30 tutte ferme sullo 0-0

25′ – Il forte vento, spostando la palla, rende difficoltosa la rimessa del n.1 sardo
in generale il vento non sta favorendo il palleggio e il fraseggio
e a dirla tutta l’Arzachena non sembra dispiacersene

30′ – Mezz’ora di gioco, con il risultato sempre fermo sullo 0-0
qualcosa in più la Pro, ma non tale da impensierire gli smeraldini
primo gol del girone: Carrarese avanti con Big Mac sull’Alessandria

35′ – Sempre 0-0 ad Arzachena, dove la palla bassa è un miraggio
Olbia in vantaggio a Gozzano: gol di Peralta

40′ – I dodici ultras biancoblù sono già a petto nudo
il vento è fastidioso, ma la temperatura al solo è gradevole

41′ – Occasione Pro Patria
Batti e ribatti in area sarda: manca il colpo vincente

42′ – Papera di Mangano che sbaglia il rinvio
Gatto di destro prova a castigare: il portiere della Pro si riscatta

46′ – Dopo 1′ di recupero, squadre negli spogliatoi sullo 0-0: all’intervallo nulla di fatto al “Biagio Prina” di Arzachena, con le emozioni concentrate nel finale, prima con un pericolosa mischia in area sarda, poi con una paratona di Mangano su Gatto, dopo una papera dello stesso portiere.

SECONDO TEMPO
Stessi undici di partenza per i tecnici Giorico e Javorcic

00′ – Ripartiti
La Pro ora attacca sotto la curva dei propri tifosi

02′ – Liscio della difesa bustocca (Zaro tradito dal vento): Sanna si divora il vantaggio
stavolta Mangano tocca quel tanto che basta per deviare in corner

05′ – Ancora Sanna (Zaro a vuoto), ancora Mangano
Boffelli è miracoloso sulla corta respinta

10′ – Passato il momento critico, la Pro si rifà vedere in avanti
Mangano in due tempi: ancora brividi gratuiti

13′ – Acrobazia pazzesca di Le Noci
controlla una palla impossibile e prova il pallonetto
la difesa sarda si salva, ma era fuorigioco

23′ – Mastroianni affossato in area
timide proteste, ma il rigore poteva starci

25′ – Triplo cambio per Javorcic: dentro Colombo, Parker e Ghioldi
fuori Gazo, Mastroianni e Disabato
A Le Noci la fascia di capitano

30′ – E’ il momento di Santana (per Santana)

33′ – Cartellino giallo per Santana

37′ – Mangano in uscita alta: non il massimo
ma era carica sul portiere

44′ – C’è gloria anche per Cottarelli, al debutto bis in biancoblà
A lasciargli il posto è Mora

47′ – GOL ARZACHENA – Sugli sviluppi di un angolo, il neo entrato Nuvoli di sinistro trova l’incrocio vincente
Angolo dubbio e forse anche una carica su Mangano

49′ – Dopo 4′ di recupero, ecco il triplice fischio finale: al “Biagio Prina” è 1-0, con il gol partita di Nuvoli in piena Zona Cesarini. Per la Pro Patria è una sconfitta beffarda, nella forma e nella sostanza.

IL TABELLINO
Arzachena-Pro Patria: 1-0 (0-0)
Marcatore: Nuvoli al 47’st 
ARZACHENA COSTA SMERALDA (4-3-1-2): 1 Ruzittu; 30 Arboleda, 29 Baldan, 5 Moi, 26 Danese; 14 Casini, 3 La Rosa, 4 Bonacquisti; 10 Gatto (30′ s.t. 8 Nuvoli); 11 Sanna (48′ s.t. 27 Manca), 9 Cecconi. A disposizione: 22 Pini, 15 Casola, 16 Pola, 17 Onofri, 19 Porcheddu, 32 Diop, 33 Lolli. All. Giorico.
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 19 Zaro, 15 Boffelli; 20 Mora (44′ s.t. 27 Cottarelli), 13 Gazo (25′ s.t. 21 Colombo), 16 Fietta, 8 Disabato (25′ s.t. 23 Ghioldi), 3 Galli; 10 Le Noci (30′ s.t. 11 Santana), 17 Mastroianni (25′ s.t. 7 Parker). A disposizione: 1 Tornaghi, 22 Angelina, 2 Marcone, 25 Sane. All. Javorcic.
ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste (Giorgio Lazzaroni della Sezione di Udine e Mattia Segat della Sezione di Pordenone).
NOTE – Giornata soleggiata e molto ventosa. Terreno di gioco in pessime condizioni. Angoli: 4–4. Recupero: 0′ p.t. – 4′ s.t.. Ammoniti: Casini (ARZ); Santana, Galli (PP).

PROGRAMMA E RISULTATI
Sabato 2 marzo
ore 14.30: Arzachena-Pro Patria: 1-0, Carrarese-Alessandria: 1-1, Gozzano-Olbia: 0-1, Pisa-Lucchese: 0-0, Virtus Entella-Pontedera: 3-0.
ore 16.30: Arezzo-Novara: 1-1, Pistoiese-Cuneo: 1-0.
ore 20.30: Juventus-Albissola: 1-0, Pro Piacenza-Piacenza: 0-3 a tavolino
Domenica 10 marzo
ore 14.30: Pro Vercelli-Robur Siena: 1-1

LA CLASSIFICA
56 Entella**; 52 Piacenza*; 50 Arezzo; 49 Siena; 47 Carrarese, Pisa, Pro Vercelli**; 43 Pro Patria; 42 Novara; 36 Pontedera; 32 Juventus; 31 Olbia, Gozzano, Alessandria*; 30 Pistoiese; 24 Arzachena; 19 Albissola; 17 Cuneo, Lucchese*.
(* per ogni gara in meno; penalizzazioni: Arzachena -1, Lucchese -16, Cuneo -23, Pro Piacenza -16 radiata)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Sabato 16 marzo: Pro Patria-Pro Piacenza: 3-0 a tavolino
Sabato 23 marzo: Lucchese-Pro Patria (ore 18.30)
Sabato 30 marzo: Pro Patria-Arezzo (ore 14.30)

Copyright @2019