PRESENTATO IL BILANCIO
Auser: “Abbiamo bisogno di volontari”

L'associazione Onlus Auser e Filo D'Argento illustra i dati del bilancio consuntivo e le attività in programma nei prossimi mesi. Crescono le esigenze degli anziani e servono più risorse

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Oltre 6.500 ore di volontariato, tra gli 800 e i 900 accompagnamenti con trasporto effettuati, uno sportello di ascolto telefonico, iniziative di svago ed intrattenimento e anche vacanze di gruppo con prezzi agevolati per i soci.

L’associazione Onlus Auser di Busto Arsizio, vero e proprio punto di riferimento sempre attivo per gli anziani, in particolare per quelli più soli e fragili, presenta le proprie attività ed il bilancio annuale.

Ad illustrarlo nel dettaglio, presso la sede di via Volta (aperta tutti i giorni da lunedì a venerdì) è il neopresidente Maurizio Maggioni (subentrato a Leonardo Bevilacqua, sempre attivo nell’associazione), con il vicepresidente Lucio Graziani ed il gruppo di soci e volontari.

“Auser significa autogestione di servizi – spiega Maggioni – La nostra associazione chiede ai soci di essere una risorsa autonoma aperta alla città. Tramite il Filo D’Argento offriamo un servizio di trasporto per rispondere ai bisogni e alle richieste degli anziani. Come ci sosteniamo? Con attività di promozione sociale che hanno come finalità la socializzazione ma servono anche per autofinanziarci”.

Maggioni presenta i dati emersi dal bilancio consuntivo del 2017: “Diecimila euro di spese sostenute che abbiamo in parte coperto con gli introiti delle feste (8300 euro), a questa somma si aggiungono i costi del Filo D’Argento che ammontano a 6mila euro. Una cifra importante da fronteggiare – sottolinea il presidente – le spese principali riguardano la benzina, ma anche il servizio telefonico ed il riscaldamento. Agli anziani che vivono in ristrettezze economiche non chiediamo nulla, altri ci offrono una donazione libera per sopperire alle spese vive. Le richieste di trasporto aumentano sempre di più e i nostri volontari utilizzano mezzi propri. Poter avere a disposizione un pullmino sarebbe per noi un grande regalo”.

I molteplici servizi offerti necessitano di nuovi volontari: “Siamo sempre alla ricerca di volontari,  la nostra Onlus promuove il Servizio Civile Nazionale ma al momento non c’è richiesta.  Di recente abbiamo organizzato iniziative in collaborazione con le scuole, ben vengano anche i progetti di alternanza scuola-lavoro”.

Attualmente l’Auser di Busto conta 180 soci, l’obiettivo è arrivare a 200. La sezione, che festeggerà trent’anni nel 2019, ha già in programma una serie di eventi per la bella stagione: il 15 aprile, la “Festa dei fiori” presso il Museo del Tessile con pranzo e pomeriggio danzante.

Dal 2 al 26 agosto torna l’appuntamento “E…state insieme a noi 2018”, con balli, giochi di carte, pranzo di Ferragosto, incontri su argomenti di attualità tutti i pomeriggi. Dallo scorso anno la grande festa estiva che richiama ogni giorno oltre un centinaio di anziani,  si è dovuta trasferire al Museo del Tessile dopo 28 anni trascorsi negli spazi esterni della Colonia Elioterapica.

La nuova location è confortevole,  tuttavia necessita di alcuni accorgimenti per contrastare le temperature torride del mese di agosto: “Chiediamo all’amministrazione comunale di effettuare dei piccoli interventi di manutenzione – spiega l’ex presidente Bevilacqua – posizionando ad esempio delle ventole per far sì che gli anziani non siano scoraggiati a venire, a causa del gran caldo”.

Copyright @2018