- InformazioneOnLine - http://www.informazioneonline.it -

Auto d’epoca in viaggio nel futuro

Le auto d’epoca portano indietro nel tempo, anzi dritti nel presente e poi verso il futuro. Una prova è una domenica riuscita come quella dell’undicesimo festival d’auto d’epoca organizzato dalla Junior Jolly Historic con il patrocinio del Comune a Busto Arsizio.

Una manifestazione aperta a tutte le vetture costruite prima del 1989, oltre che a un gruppo preselezionato di vetture realizzato dal 1990 al 1995. Così il Museo del Tessile di Busto si è popolato di motori, colori, design, ma anche musica, moda e prelibatezze, a testimonianza di come questo mondo sia affascinante e in grado di richiamare la gente, unendo le generazioni. Potere delle auto storiche e delle emozioni e dei ricordi che sanno suscitare. Non è mancato un giro a bordo di queste star, nel territorio. Una giornata appassionante, insomma, quella di domenica 9 giugno. Ma che ha lasciato anche una riflessione.

Renault Paglini ha fatto la sua parte, fiera di portare auto storiche e di oggi. Un accostamento che rileva anche i legami tra le epoche, con la ricerca sempre in evoluzione, ma che non trascura certo i progressi del passato. Il cammino costante si mostra ad esempio tra queste due auto apparentemente lontane nel tempo: Renault 5 (ecco la grintosa Turbo al Museo) e Nuova Twingo. Dov’è il filo conduttore? Ce ne sono almeno due. Da una parte l’evoluzione del design. Dall’altra la trazione posteriore.

Insieme, queste due vetture anno attirato gli sguardi dei numerosi presenti durante la manifestazione, presentata da Rosanna Bianchi. E hanno raccontato anche come la ricerca continui, con gli occhi puntati sull’ambiente attraverso  i nuovi motori, il taglio a consumi ed emissioni e una guida sempre più agile. Utilissima, quest’ultima, nel traffico cittadino, ma non solo, perché auto come Nuova Twingo ormai rappresentano una certezza per ogni tipo di viaggio, una risposta alle esigenze moderne.