MAGNI GYRO Srl
Gira, gira, gira… anzi vola!

SOMMA LOMBARDO – Grande festa a Volandia, il museo del volo, per la presentazione del “romanzo industriale” scritto dal collega Luciano Landoni e dedicato a Vittorio Magni, l’imprenditore che ha fondato la Magni Gyro di Besnate. Una piccola azienda ultra-innovativa e specializzata nella progettazione e realizzazione degli autogiro, vale a dire degli elicotteri in miniatura monoposto e biposto.

Luciano Landoni

Besnate

Pubblicato il:
SOMMA LOMBARDO – Grande festa a Volandia, il museo del volo, per la presentazione del romanzo industriale scritto dal collega Luciano Landoni e dedicato a Vittorio Magni, l’imprenditore che ha fondato la Magni Gyro di Besnate.
Una piccola azienda ultra-innovativa e specializzata nella progettazione e realizzazione degli autogiro, vale a dire degli elicotteri in miniatura monoposto e biposto.
 
Gli autogiro prodotti dalla società di Besnate – una ventina di dipendenti, circa 5 milioni di euro di fatturato il 90% del quale finisce sui mercati esteri e oltre 800 velivoli venduti – sono il frutto di un … sogno.
“Quando ho conosciuto Vittorio Magni – ha detto Luciano Landoni – mi sono reso conto di quanto fosse un uomo con la testa fra le nuvole e i piedi per terra. Il desiderio di volare e la ferma volontà di farlo con l’autogiro pensato, progettato e costruito con tanta passione, altrettanto entusiasmo e tantissimo lavoro”.
 
“Quando vuoi fare veramente qualcosa – ha replicato Vittori Magni, davanti a una platea di circa 300 persone all’interno diVolandia, il museo del volo di Somma Lombardo che ospita i primi esemplari di autogiro realizzati dallo stesso Magni – la devi per forza fare. Ci ho messo tanto impegno, con la passione che continuava, e continua tuttora, a bruciarmi dentro”.
Il libro scritto da Luciano Landoni, pubblicato dalla GMC Editore di Busto Arsizio nell’ambito della collana “I romanzi industriali”, è significativamente intitolato: Gira, gira, gira… anzi vola! La storia di un Uomo e del suo Sogno (pp.110) ed è composto  dalle interviste allo stesso Vittorio Magni e ai suoi principali collaboratori, a cominciare dai figlio Pietro e Luca, oltre che da una rigorosa “contestualizzazione” delle vicende imprenditoriali del fondatore della Magni Gyro all’interno del sistema-Italia.
 
“Credo sia importante, soprattutto in un momento così particolare della storia economica, sociale e politica del nostro Paese, ‘raccontare’ storie come quella della Magni Gyro, storie che dimostrano quanto genialità, capacità innovativa e grande professionalità possano determinare il successo di un’azienda. Nonostante tutto e tutti. Una vera e propria iniezione di ‘fiducia oggettiva’ di cui si sente un gran bisogno. Insomma, fatti e non parole!”.
 
Il Presidente del Comitato Scientifico di Volandia, Claudio Tovaglieri, ha dato il benvenuto a Vittorio Magni e a tutti i suoi ospiti e ha portato i saluti del Presidente del museo del volo Marco Reguzzoni impossibilitato ad essere presente.
Fra i numerosissimi partecipanti alla festa della Magni Gyro, il nostro direttore-editore Gianluigi Marcora, accompagnato dal socio Massimo Castiglioni.
“Il motto della nostra azienda – ha precisato Vittorio Magni, intervistato dalla presentatrice Paola Rota,  mentre alle sue spalle scorrevano le immagini della sua vita imprenditoriale e le sequenze del 5° film della serie dell’agente segreto 007, “Si vive solo due volte”, che mostravano James Bond in volo mentre pilotava, guarda caso, un autogiro – si condensa in quattro parole: innovare per essere innovativi! Crediamo fermamente che solo investendo nella ricerca e nello sviluppo continuo dei nostri prodotti potremo allargare ulteriormente la gamma di ‘soluzioni’ che siamo in grado di offrire. La nostra formula… magica si chiama 3S-A: sicurezza, semplicità, stabilità e affidabilità!”.
Chiaro, semplice, efficace.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Copyright @2014