zzzleepandgo Srl
Sonni dolci e tranquilli… fra un volo e l’altro

CASTELLANZA - Capita spesso a chi frequenta gli aeroporti di dover sopportare fra un volo e un altro, per i motivi più vari, attese che si possono protrarre anche per diverse ore. È proprio quello che è successo a Alberto Porzio e Matteo Anthony Destantini, due giovani laureati rispettivamente in scienze politiche e ingegneria gestionale, nel corso di una pausa forzata di oltre otto ore all’aeroporto di Berlino. È così che è nata la camera modulare mobile, core business di Zzzleepandgo Srl.

Luciano Landoni

Castellanza

Pubblicato il:
CASTELLANZA – Capita spesso a chi frequenta gli aeroporti di dover sopportare fra un volo e un altro, per i motivi più vari, attese che si possono protrarre anche per diverse ore.
È proprio quello che è successo a Alberto Porzio e Matteo Anthony Destantini, due giovani laureati rispettivamente in scienze politiche e ingegneria gestionale, nel corso di una pausa forzata di oltre otto ore all’aeroporto di Berlino.
“Il disagio è stato veramente notevole. Alleviato solo in parte dal… sacco a pelo” ricorda Alberto.
“Non piace a nessuno dormire per terra!” rincara la dose Matteo.
Non c’è nulla di meglio dell’esperienza diretta per rendersi conto dell’entità e dell’intensità di un problema.
Quando poi, a seguito della verifica sul campo e sulla propria pelle, scaturisce l’idea semplice e geniale attraverso cui risolvere il problema… il gioco è fatto.
È così che è nata la camera modulare mobile, core business di Zzzleepandgo Srl.
Traduzione letterale: dormi e riparti, una ragione sociale “onomatopeica” che è di per sé tutto un programma con le tre “z” che evocano il sonno (proprio come nelle nuvole parlanti dei fumetti) e tutto il resto che è costituito da una specie di camera da letto  interamente automatizzata.
Alberto e Matteo Anthony hanno parlato della loro idea all’amico Nicolas Montonati, neolaureato in architettura, che ha progettato e disegnato la struttura della camera modulare mobile, e la possibilità di dormire sonni tranquilli, comodamente adagiati sul letto e allietati da dolci musiche di sottofondo, è diventata una realtà concreta.
Anzi, per meglio dire, una startup che ha preso il via mediante il sostegno dell’Unione degli Industriali della provincia di Varese, l’intervento del laboratorio SmartUp (l’incubatore di imprese giovani e innovative della LIUC-Università Carlo Cattaneo) e i finanziamenti dell’imprenditore ligure Gianmario Leto che ha creduto e crede nel progetto imprenditoriale di Alberto, Matteo e Nicolas.
L’originalità della camera modulare mobile immaginata e realizzata dai tre giovani neoimprenditori, ognuno dei quali non supera i 23 anni d’età, consiste nella sua completa automazione-informatizzazione.
 
Su una delle pareti esterne c’è una tastiera che l’utente utilizza digitandovi il proprio numero di cellulare, dopo pochi istanti riceve il “pin” di accesso alla camera che gli permette di entrare nella stanza da letto, l’interno della stessa viene automaticamente sanificato tramite ioni ossidanti naturali ogni volta che vi accede un nuovo cliente e le coperte del letto vengono cambiate secondo un procedimento anch’esso completamente automatizzato che le fa letteralmente scorrere su dei cilindri garantendo così un ricambio costante delle lenzuola.
 
“Abbiamo sviluppato – spiegano Alberto, Matteo e Nicolas – un format di hospitality fast and cheap che punta a rivoluzionare il modo di viaggiare attraverso mini lounge completamente gestiti da una piattaforma software. Si tratta di stanze che saranno collocate nei vari scali aeroportuali nei punti desiderati, già assemblate. I clienti vi possono accedere direttamente in aeroporto, oppure prenotando via web sul sito di Zzzleepandgo, oppure ancora attraverso una app dedicata dal proprio smartphone o tablet”.
 
Insomma, è come avere a disposizione una micro-stanza d’albergo personalizzata?
“Nelle nostre camere – risponde Anthony Destantini, responsabile dell’area commerciale della società – sono disponibili tutti i principali servizi garantiti da qualunque hotel:  free wi-fi, cromoterapia, servizio sveglia che abbinato all’orario dei voli consente di presentarsi puntuali all’imbarco”.
 
Il costo di tutti questi servizi?
“La prima ora costa 8 euro e il tempo successivo trascorso nella camera è tariffato al minuto sulla base oraria di 6 euro. Quando il cliente se ne va, il sistema calcola il tempo effettivamente trascorso tra il momento del check in e quello del check out”.
 
Come è stata accolta dal mercato la “camera modulare mobile”?
“L’interesse che abbiamo riscontrato è stato incoraggiante” risponde Alberto Porzio.
 
Il vostro business plan …
“L’idea è quella di cominciare a servire gli scali aeroportuali del Nord Italia e nel futuro del Nord Europa. Contiamo molto – aggiunge Alberto – anche sull’effetto Expo 2015”.
 
Momentaneamente la sede fisica della Zzzleepandgo si trova nel laboratorio SmartUp dell’ateneo castellanzese, dove è possibile sperimentare i servizi offerti dalla camera modulare.
 
 

Copyright @2015