AETHERNA Srl
Vivere nel Web e fare affari

LOMAZZO – giovane (36 anni), iper attivo (la sua azienda è passata in un biennio da 150.000 euro di fatturato a quasi un milione), crede nelle idee nuove (“Troppe persone – dice – vedono le cose come le vogliono vedere e non come potrebbero essere!”), quello che non gli piace lo cambia senza stare troppo a pensarci (“A cominciare dal mio nome di battesimo, che non ho mai potuto sopportare. Per tutti – precisa con un tono che non ammette replice – sono Ross”), il futuro non si limita a prevederlo… preferisce cambiarlo secondo la sua personalissima “visione d’impresa”.

Luciano Landoni

Lomazzo

Pubblicato il:
Ѐ giovane (36 anni), iper attivo (la sua azienda è passata in un biennio da 150.000 euro di fatturato a quasi un milione), crede nelle idee nuove (“Troppe persone – dice – vedono le cose come le vogliono vedere e non come potrebbero essere!”), quello che non gli piace lo cambia senza stare troppo a pensarci (“A cominciare dal mio nome di battesimo, che non ho mai potuto sopportare. Per tutti – precisa con un tono che non ammette replice – sono Ross”), il futuro non si limita a prevederlo… preferisce cambiarlo secondo la sua personalissima “visione d’impresa”.
 
Ross Gallo, fondatore di Aetherna, una piccola azienda hi-tech nel settore delle telecomunicazioni, collocata nel parco scientifico tecnologico Como Next di Lomazzo, integralmente cablato con le fibre ottiche dalla stessa Aetherna, ça va sans dire, è profondamente convinto che la gestione e la trasmissione delle informazioni costituiscano i fattori determinanti del “futuro 2.0”.
 
Il problema è che, paradossalmente, nelle mondo delle informazioni siamo “sommersi” dalle informazioni stesse e anziché padroneggiarle finiamo per esserne “vittime”.
“La mission che ci siamo dati – replica Ross Gallo – è creare una rete di servizi indirizzati verso le aziende manifatturiere, e non solo, proprio per aiutarle a capire quello di cui hanno veramente bisogno e per fornirglielo con la massima efficienza e la massima trasparenza. Internet è un vero e proprio oceano, bisogna saperlo navigare evitando di annegarci dentro. Ci occupiamo di fibre ottiche ma non solo di fibre ottiche. Attualmente stiamo lavorando per cablare l’area industriale di Busto Arsizio. In tanti dicono di volerlo fare, noi lo facciamo veramente. Lo sa qual è lo slogan di Aetherna?”.
 
Qual è?
“Patti chiari, amicizia lunga. Noi non cerchiamo semplici ‘clienti’, noi cerchiamo dei ‘partner’ con cui condividere l’eccellenza delle tecnologie legate alla telecomunicazione. E siamo così convinti dell’efficacia del nostro lavoro che siamo disposti a condividerne persino i profitti. Abbiamo l’ambizione di porci come un’alternativa reale a Telecom, tanto per intenderci, nonostante la collaborazione con la stessa Telecom sia molto stretta. Anche Fast Web ci ha cercato. Le potenzialità del mercato sono veramente notevoli”.
 
Esattamente, “quanto”?
“C’è l’Intera Italia da cablare! Le caratteristiche fondamentali sulle quali basiamo la nostra strategia operativa si condensano in tre parole: efficienza, flessibilità, sicurezza. Prendiamo, ad esempio, il concetto di ‘cloud’, oggi molto di moda. La cosiddetta ‘nuvola’. Di che cosa si tratta, in sostanza? Di un ‘luogo’ al cui interno l’operatore conserva i propri dati, le proprie informazioni e, ovviamente, lo deve poter fare nella massima sicurezza. Ecco perché noi collaboriamo intensamente con Telecom. La ‘nuvola’ di Telecom è la più grande d’Europa: 36.000 server installati! Gestire e trasmettere dati e informazioni sfruttando le caratteristiche operative delle fibre ottiche significa, per l’azienda, poter fare la differenza”.
 
Addirittura?
“Quello che diciamo, noi lo facciamo. Non si dimentichi il nostro slogan: patti chiari, amicizia lunga. Il prossimo 29 maggio organizzeremo un evento dimostrativo pratico alla Erreci di Busto Arsizio durante il quale chiunque potrà direttamente e concretamente rendersi conto di che cosa voglia dire poter contare sui nostri servizi: dalle videoconferenze all’invio di ‘grosse’ email, dall’utilizzo ottimale della ‘nuvola’ alla navigazione Internet, dalle conversazioni telefoniche alla videosorveglianza”.
 
Progetti per il futuro, ovviamente 2.0?
“Aetherna ha cominciato a lavorare nel marzo 2012 con un fatturato di circa 150.000 euro annui. Quest’anno probabilmente supereremo il milione di euro. Dico sempre ai miei collaboratori, Gabriele Ottaviani, Francesca Ingrassia, Valentina Rossi e Valentina Forza, che bisogna sempre sforzarsi di vedere le cose per come potrebbero essere e non semplicemente e solamente per come le vogliamo vedere. Credo nei giovani e credo nelle idee nuove. Ho cominciato a lavorare a 15 anni, i miei genitori non potevano permettersi di farmi studiare. L’impegno e la fantasia non devono mai venire meno. Così come non deve mai venire meno la gratitudine nei confronti di chi ti accorda la propria fiducia”.
 
Belle parole …
“Non solo parole, se mi permette. Il prossimo 18 giugno ‘premieremo’ i nostri clienti più affezionati, pardon … volevo dire partner, invitandoli all’autodromo di Monza dove potranno divertirsi, senza ovviamente spendere un euro, a guidare le Ferrari e le Lamborghini che metteremo a loro disposizione. Un modo originale, credo, per dire… grazie”.

 

Copyright @2014