Settore Giovanile Pro Patria
Bandiera a scacchi: Allievi, grazie lo stesso

Nonostante un girone da ritorno da prima della classe, gli Allievi di Colleoni non riescono ad accedere ai playoff. Epilogo anche per i Giovanissimi, mentre la Juniores attende l'avversario della finalissima

GioGara

Emanuele Reguzzoni

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si sono conclusi i campionati delle formazioni del settore giovanile della Pro Patria; ed è stato un epilogo amaro per gli Allievi Regionali che, nonostante la vittoria, non riescono a qualificarsi per i play-off soltanto per differenza reti; tre punti nel derby anche per i Giovanissimi Regionali, che terminano ottavi nel proprio girone. Alla finestra, invece, la Juniores Nazionali di Andrea Scandroglio che sabato conoscerà il nome della propria avversaria nella finale playoff: uscirà dallo spareggio tra la Caronnese di Andrea Vecchio e la Varesina.

Compiono il proprio dovere gli Allievi Regionali che sul terreno amico del Comunale di Fagnano Olona piegano la già retrocessa Insubria per 2-0 grazie a un’autorete ospite e all’ennesimo gol – il dodicesimo stagionale – del capocannoniere e capitano biancoblù Compagnoni. I tigrotti – nonostante un ottimo girone di ritorno – non riescono, però, nell’impresa di accedere ai play off a causa della differenza reti negli scontri diretti con l’appaiata Accademia Inter. Ed è davvero una beffa: dall’avvento del tecnico Giorgio Colleoni – subentrato alla fine dello scorso ottobre a Luca Anania – la Pro Patria fa meglio di tutte le contendenti e raccoglie la bellezza di 46 punti in 23 partite. Purtroppo non basta: a pesare è il pessimo avvio in campionato e qualche punto perso nell’ultimo periodo contro formazioni di medio/bassa classifica (vedi pareggi interni con Universal Solaro e soprattutto Academy Legnano). Ad aggiudicarsi il campionato per il secondo anno consecutivo (chapeau!) è la Caronnese (miglior attacco del girone) mentre ad accedere ai play off sono in ordine Masseroni Marchese, Varesina, Bresso (miglior difesa del torneo) e appunto l’Accademia Inter (le ultime tre formazioni capaci di accedere alla post season proprio nell’ultima giornata di campionato con i nerazzurri in grado addirittura di espugnare il campo della capolista).

Termina con una rotonda vittoria esterna per 1-5 contro la Castellanzese il campionato dei Giovanissimi Regionali. A segno con una doppietta ciascuno Magli e Catani mentre a completare il pokerissimo biancoblù ci pensa Avinci. I ragazzi di Claudio Calandrino salgono così a 49 punti, a cinque lunghezze dai playoff ai quali si qualificano la Varesina (ormai divenuta di diritto la principale realtà calcistica della provincia con tutte le proprie formazioni – dalla Juniores ai Giovanissimi appunto – in grado di qualificarsi per la seconda fase nei rispettivi campionati), l’Aldini, la Masseroni Marchese (attacco più prolifico del raggruppamento) e l’Alcione. A conquistare il titolo di campione è, invece, l’autentica sorpresa del girone: il Seguro (difesa meno perforata del torneo) che al fotofinish – e soltanto per differenza reti – ha la meglio proprio sui milanesi dell’Alcione.

I RISULTATI DEI TIGROTTINI
Allievi Regionali
Pro Patria-Insubria: 2-0 (Autorete, Mascheroni)
Giovanissimi Regionali
Castellanzese-Pro Patria: 1–5 (Magli 2, Catani 2, Avinci)

Copyright @2018