Il sindaco Cerini si fa portavoce
Bar della stazione chiuso, “riaprirà in tempi brevi“

La chiusura del bar all’interno della stazione di Castellanza ha causato numerosi disagi ai viaggiatori. Di queste lamentele si è fatta portavoce il Sindaco Mirella Cerini, che ha contattato Ferrovie Nord per sollecitare una soluzione

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La chiusura del bar all’interno della stazione delle Ferrovie Nord di Castellanza ha causato numerosi disservizi ai viaggiatori, che negli ultimi mesi hanno lamentato disagi riguardanti la mancanza di una biglietteria non automatica e l’impossibilità di utilizzare i servizi igienici dell’esercizio, che erano gli unici disponibili al pubblico. Di queste lamentele si è fatta portavoce il Sindaco Mirella Cerini, che ha contattato FN per sollecitare una soluzione.

“Negli scorsi giorni ho contattato i funzionari di FN per riportare le segnalazioni e le lamentele registrate negli ultimi tempi in seguito alla chiusura del bar e al venir meno del servizio di biglietteria non automatica e dell’utilizzo dei servizi igienici – spiega il Sindaco Cerini – Ferrovie Nord ha manifestato la disponibilità a definire in tempi brevi il rapporto contrattuale con il vecchio gestore e ad individuare un nuovo soggetto per la conduzione del bar. Stanno ricevendo contatti da parte di realtà commerciali e cooperative interessate e l’impegno è di poter riaprire l’attività in tempi brevi.

Personalmente ringrazio FN per la sensibilità dimostrata e mi auguro si possa presto tornare a fornire i servizi di biglietteria e anche il semplice utilizzo dei bagni, ma è pur vero che è importante garantire la sostenibilità di tale attività, ed è possibile farlo semplicemente consumando al bar. Ricordiamo che la competenza, a differenza di quanto molti pensino, rispetto alla gestione degli spazi della stazione è in capo a FN e non al Comune.

Il Comune, d’altro canto, già da tempo si è attivato per chiudere il parcheggio e la scala di accesso, durante le ore notturne, prevedendo un servizio di guardia e organizzando il servizio di pulizia, prevedendo ulteriori passaggi settimanali.

È importante, inoltre, fruire e utilizzare gli spazi, per questo chiediamo la collaborazione dei pendolari, perché solo grazie al presidio naturale, dato dalla frequentazione degli utilizzatori, è possibile garantire la maggior sicurezza dei luoghi. Sempre nell’ottica di riportare alla frequentazione e fruizione degli spazi, vorrei ricordare che le realtà associative o cooperative del territorio possono manifestare il proprio interesse per l’utilizzo, in eventuale comodato d’uso, dei locali che attualmente non sono utilizzati.

Anche per quanto riguarda la problematica parcheggi, FN ha garantito che sta effettuando valutazioni per creare un’area destinata a nuovi parcheggi in prossimità della stazione”.

Copyright @2019