Campionati di pallacanestro
Il basket all’epoca del coronavirus: tutte le partite rinviate

Sono tutte rinviate le partite di basket delle squadre nostrane previste questa settimana. Dunque niente Promozione e niente C Gold, almeno fino a domenica 1 marzo compresa. La speranza, più in ordine sanitario che sportivo, è che la situazione possa normalizzarsi già da settimana prossima, con il lento ritorno alla normalità

Il tifo bustocco è tornato a ruggire in balaustra

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sono tutte rinviate le partite di basket delle squadre nostrane previste questa settimana. Dunque niente Promozione e niente C Gold, almeno fino a domenica 1 marzo compresa. La speranza, più in ordine sanitario che sportivo, è che la situazione possa normalizzarsi già da settimana prossima, con il lento ritorno alla normalità.

Serie C Gold

Saltano il turno Hydrotherm e Legnano Knights. La giornata avrebbe previsto un turno casalingo per entrambe: la Hydrotherm domenica 1 marzo nel derby contro Gazzada, i Knights sabato 29 febbraio contro Calolziocorte. Ammesso e non concesso che i calendari possano tornare alla normalità già da settimana prossima, i bustocchi rimarrebbero ancora fermi per il turno di riposo previsto dal girone “dispari” Ovest della C Gold lombarda e quindi tornerebbero in campo domenica 15 in casa contro il fanalino di coda Calolziocorte: poi, a seguire, trasferta da circoletto rosso sabato 21 a Desio e conclusione del mese di marzo domenica 29 in casa contro Nerviano (in coincidenza con il cambio dell’ora legale). I ragazzi di coach Gianni Nava devono “vendicare” il k.o. di sabato sera a Lissone, ma i tifosi e l’ambiente bustocco si sono stretti con calore attorno ad Azzimonti e compagni per spingerli nell’ultimo, fondamentale, tratto di stagione. E se gli impegni casalinghi di marzo sembrano sulla carta abbordabili (Gazzada, quando verrà recuperata, Calolziocorte e Nerviano), la trasferta di Desio rappresenterà un importantissimo test. Dopo le sconfitte sui campi di formazioni di alta classifica (Lissone e Saronno in primis, ma anche squadre da play-off come Mortara e Cantù), la Hydrotherm è chiamata chiaramente a blindare il fortino del PalaDrago, ma anche a dare un segnale d’autorità per la volata finale (sabato 18 aprile è prevista anche la trasferta di Gallarate).  Anche e soprattutto in previsione dei play-off, quando il clima (atmosferico ed agonistico) si impennerà decisamente verso l’alto. La sensazione percepita sabato in tribuna a Lissone è che i ragazzi di coach Nava debbano cercare di alzare ancora di più il proprio volume fisico, atletico ed agonistico per espugnare “fortini” storici tipo quelli di Saronno e di Lissone: fermo restando che il metro arbitrale in C Gold è quello del sistematico “non fischio”, pare indispensabile aumentare la garra, elevandola all’elevatissimo tasso tecnico (probabilmente il più alto del girone) della formazione bustocca. Desio, in questo senso, sarà un test fondamentale, visto che nel match d’andata i brianzoli fecero proprio dell’atletismo la loro arma preferita, fino ad arrivare al massimo vantaggio di +18 al 22’, prima di annegare negli errori al tiro e in amnesie varie. Il mese di aprile si completerà con la trasferta di Busnago (sabato 4) e con la gara interna con la Valceresio (sabato 25). Da maggio, poi, arriverà la post season… I Knights, invece, hanno incassato un fondamentale successo sabato scorso in casa contro Cantù, pur senza riuscire a ribaltare l’oceanica differenza-canestri dell’andata. Da qui alla fine della stagione sarà una lunga volata per riuscire a raggiungere un posto ai play-off. In questo momento Legnano e Nerviano occupano, a pari punti (20), il 7° e 8° posto, con Cantù e Rovello all’inseguimento (18 e 16 punti). I ragazzi di coach Silvio Saini dovranno cercare di mantenere inviolato il Knights Palace (almeno negli appuntamenti interni contro Busnago e Mortara) e di provare a vincere i match esterni sui campi di formazioni di bassa classifica (Valceresio, Gazzada): fondamentale sarà poi lo scontro diretto contro Nerviano, oltre che tentare il colpaccio nelle gare con i team di alto lignaggio come Lissone e Desio (che peraltro Legnano espugnò all’andata). E se pensiamo all’indole prettamente corsara dei legnanesi, il tentativo di raggiungere la post season che conta sembrerebbe ampiamente alla portata di Maiocco e compagni…

Promozione

Volata play-off aperta anche per il Cso Borsano e per l’Antoniano. Borsano, nel girone “Varese 1” del campionato di Promozione, ha rinviato questa settimana l’abbordabile incontro al PalaGasparotto di Malnate contro Montello. Il calendario reciterebbe, come prossimo impegno, mercoledì 4 in casa contro il Basket School Tradate, ammesso e non concesso che l’emergenza coronavirus cessi veramente domenica 1 marzo. I prossimi appuntamenti (al netto dei recuperi, già certo quello contro Montello e poi si vedrà…) saranno i mercoledì 11 e 18 marzo in casa, rispettivamente, con Origgio e Oratorio Gemonio, il 26 in trasferta con il GBA Casorate, mercoledì 1 aprile al PalAriosto contro la seconda della classe Castronno e la chiusura del 16 aprile sul campo della capolista Valcuvia. C’è tempo, modo e possibilità per i ragazzi di coach Titti Maini (che sperano di recuperare finalmente qualche giocatore in una situazione d’emergenza continua) di mettere fieno in cascina per blindare il 3° posto della stagione regolare in anticipo rispetto agli ultimi scontri contro le prime due della classe. L’Antoniano, nel girone “Milano 3” del campionato di Promozione, si è vista rinviare il big-match di questa settimana contro il Cmb Rho, previsto giovedì al PalaDrago. Nonostante qualche piccolo inciampo nei mesi di gennaio e febbraio, i ragazzi allenati da coach Davide Testa sono pienamente in corsa per un posto ai play-off, risultato già di per sé straordinario per una formazione ripescata quest’estate dalla Prima Divisione. Ma si sa, l’appetito vien mangiando ed il primato a lungo occupato in classifica, nonché l’attuale terzo posto a pari punti con gli Junior Knights Legnano (entrambe a 26), genera qualche inevitabile appetito, nonostante i problemi di infortunio che hanno tolto di mezzo per la stagione due giocatori importantissimi come Bortolozzo e Ferrario. Anche perché il calendario (recupero contro la seconda della classe Cmb Rho e ultima giornata, giovedì 16 aprile, con l’attuale capolista Bareggio a parte, la prima è a 30, la seconda a 28 punti in graduatoria) appare decisamente in discesa (il 5 marzo in casa contro gli IMBG Junior Vigevano, il 13 a Pregnana, il 19 a Magenta, il 26 al PalaDrago con la Virtus Casteggio e il 2 aprile a Vanzago). Poi, come giustamente dice sempre il Presidente Riccardo Clerici, tutte le partite sono da giocare una alla volta. Coronavirus permettendo, naturalmente.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA