L’INTERVENTO DI FRATELLI D’ITALIA
“Bene la presenza di Emanuele Filiberto. Sit-in antifascista nota stonata”

La nota della sezione di Busto Arsizio del partito, che accoglie favorevolmente la presenza dell’erede del re ma critica la contromanifestazione degli antifascisti

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche la sezione di Busto Arsizio di Fratelli d’Italia interviene a proposito della discussa presenza di Emanuele Filiberto all’inaugurazione della piazza intitolata a Vittorio Emanuele II. Una visita ben accolta dal partito, al contrario della contromanifestazione organizzata dal Comitato Antiascista

Finalmente, dopo anni di abbandono, tira e molla, accuse e scuse, piazza Vittorio Emanuele (piazza “Tre Culi” per i bustocchi doc) torna a splendere, rappresentante della nuova Città di là da venire, ma che già possiamo toccare con mano.

Un gioiello in pieno centro (a dispetto di recenti cubi voluti dalla Grande Distribuzione Organizzata), il giusto fiore all’occhiello dei cittadini, inaugurato da un ospite d’eccezione: Emanuele Filiberto di Savoia.

Pur non essendo proprio dei monarchici, non possiamo salutare con gioia la presenza dell’erede dei Re d’Italia, protagonista delle cronache glamour più patinate e, quindi, personaggio pubblico di primo piano (cosa assolutamente da non trascurare, si badi, per il rilancio della Manchester d’Italia).

Il nostro plauso va all’Assessore Magugliani, amica le cui brillanti doti non ci sono certo aliene.

Unica nota stonata, seppur divertente, sarà il sit-in dei soliti noti “Liberatori” della quarantesima ora, giovani combattenti per la libertà delle tastiere contro la dittatura social (o forse, alfieri del MinCulPop della nuova censura?).

Tuttavia noi, come suggerito anche dal Sommo Poeta, non ragioniam di loro, ma guardiamo e passiamo oltre, aspettandovi presso il nostro gazebo in centro, insieme ai ragazzi di Orizzonte Ideale che, per tramite del loro responsabile Luca Folegani, si chiedono come possa certa gente essere sempre e solo “anti” senza il minimo guizzo propositivo, per salutare la rinascita della nostra Busto, destinata a tornare ad essere Grande.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA