IL MEZZO È SOTTOPOSTO A SEQUESTRO
Borsano, il furgone diventa una discarica a cielo aperto

Fermo da anni in via Burattana, ora il veicolo è stato riempito di rifiuti di tutti i tipi

Riccardo Canetta

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un furgone sottoposto a sequestro penale, “abbandonato” in via Burattana da anni. Ben sette, dice chi abita da quelle parti.
E da qualche tempo il cassone del mezzo si è trasformato in una discarica a cielo aperto.

Colpa di chi ha trasformato quel veicolo parcheggiato nella zona del villaggio Giuliani e Dalmati, nel quartiere di Borsano, in un deposito dove gettare i propri rifiuti: dalle cassette di legno alle bottiglie di plastica, passando per ombrelli, sacchetti della spazzatura e persino copertoni.

Insomma, una situazione di degrado che, in mancanza di un intervento, può solo peggiorare e – è il timore di chi abita nella zona – diventare problematica anche dal punto di vista igienico.

Il problema è già stato segnalato in più di un’occasione alla Polizia locale. Il fatto che si tratti di un mezzo sequestrato complica la situazione. Ma i residenti di via Burattana, dopo un sopportazione lunga diversi anni, ora si aspettano di potersi sbarazzare una volta per tutte di questo furgone trasformato in discarica.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA