Campionato di pallacanestro - Promozione
Borsano per il riscatto, Antoniano in trasferta

Seconda giornata per le due squadre bustocche di basket impegnate nel campionato di Promozione

Enrico Salomi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Seconda giornata per le due squadre bustocche di basket impegnate nel campionato di Promozione. Nel girone “Varese 1” Borsano sarà in campo mercoledì 9 al PalAriosto contro Cardano, mentre, nel girone “Milano 3”, l’Antoniano andrà in trasferta nel posticipo domenicale sul campo di Turbigo.

Il Cso Borsano aspetta Cardano

Dopo il k.o. di Caronno, torna in campo nel girone “Varese 1” il Cso Borsano contro Cardano (palla a due mercoledì 9 alle ore 21.15 al PalAriosto). Coach Titti Maini sta preparando la partita “facendo la conta” dei suoi giocatori, tra infortunati e indisponibili. “Ferrara, Maurovic ed Armiraglio – spiega Maini – ci dovrebbero essere. Nell’allenamento di ieri, invece, si è procurato una brutta scavigliata il giovane Filippo Toccano (classe ’98, ex di turno) e Gavosto ha una brutta infiammazione al tendine della caviglia”. “Cardano è un’ottima formazione –– conclude l’allenatore borsanese – che ha vinto il primo match segnando 88 punti contro Daverio. Al Torneo Bones sembrava ancora indietro, ma è comunque forte. Per il momento è presto per dire se sarà uno squadrone, però sicuramente saranno una delle protagoniste della stagione…”.

 

Antoniano in trasferta a Turbigo
L’Antoniano gira ancora a mille dopo il roboante successo contro i Roosters Parabiago. Il prossimo appuntamento nel girone “Milano 3” sarà nel posticipo domenicale (il primo di due consecutivi), il 13 a Turbigo (palla a due alle ore 18). L’esordio è dei ragazzi di coach Davide Testa è stato fin superiore alle attese e ora la volontà è di proseguire sulla medesima strada. “Noi stiamo bene – commenta il Presidente Riccardo Clerici – e in palestra proseguiamo la preparazione al match. Anche se domenica avremo due sicuri forfait (Intravaia e Bortolozzo n.d.r.), possiamo contare su ampie rotazioni e quindi i sostituti, che tali non sono perché li considero tutti titolari, sapranno giocare al meglio”. “Turbigo – conclude il massimo dirigente biancoazzurro – l’abbiamo già affrontato al Torneo Bones e, anche se gli mancavano un paio di uomini, direi che li conosciamo bene. Non sarà facile, però scenderemo in campo per dare tutto e per strappare un’altra vittoria…”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA