SCHERMA
Buratti e i Master vincono, Cammilletti seconda a Bucarest

Buoni risultati per la Pro Patria. Marta Cammilletti ha raggiunto il secondo gradino del podio in una prova di Coppa del Mondo satellite di fioretto. Vittoria di Alessandro Buratti nella seconda prova nazionale riservata ai non vedenti

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Buoni risultati per la Pro Patria Scherma in questo impegnativo finale di stagione. Nel giro di tre settimane si svolgeranno i campionati italiani dei Giovanissimi, a Riccione, quelli dei Giovani, a Verona, i Master, a Trieste, e gli assoluti individuali e a squadre, a Milano, per dire solo delle gare italiane più importanti. Intanto, in campo internazionale, la solita Marta Cammilletti ha raggiunto, a Bucarest, il secondo gradino del podio in una prova di Coppa del Mondo satellite di fioretto, superata in finale solo dall’atleta di casa Malina Calugareanu, che si è imposta per 15-13.

Ad Adria, dove si sono disputati i campionati di A2, la squadra di fioretto maschile (Lorenzo Malvezzi, Federico Braga, Michele Costa e Massimiliano Tentorio) hanno confermato la permanenza in serie A, imponendosi, nell’ultimo match, contro la squadra di Arezzo. Meno fortunata è stata la squadra di spada femminile (Laura Puricelli, Laura Righetto, Cecilia Felli e Sara Castaldi) che ha dovuto cedere il passo alla squadra di Pisa, retrocedendo in serie B1.
Nella stessa sede, brillante vittoria di Alessandro Buratti nella seconda prova nazionale riservata ai non vedenti: dopo un inizio difficile, Alessandro si era ripreso e ha poi vinto tutti gli assalti della diretta, sino alla finalissima contro il campione italiano Realdini, di Navacchio.

Infine, ancora una vittoria dei nostri Master, che si sono aggiudicati la quarta prova e la vittoria finale del Campionato Intersala, organizzato da Scherma Desio. Hanno vinto tre prove su quattro, e una volta, la terza, sono arrivati secondi, accumulando 380 punti, 100 di più della squadra seconda classificata, il Piccolo Teatro di Milano. Autori della bella impresa sono Marco Germani, Lorenzo Ferraris e Francesco Bellomo (che hanno partecipato a tutte le gare), Elisa Collimedaglia (prime due gare), e Luca Preite (l’ultima).

Giancarlo Toràn

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA