Pari per il beata. Cadono Antoniana, Ardor e San Filippo
Busto 81 di giustezza. Dilaga la San Marco, bene anche Cas e Borsanese

Seconda vittoria consecutiva per il Busto 81. La San Marco piazza il cappotto, a segno anche Cas e Borsanese, mentre il Beata si ferma sul pari. Male Antoniana, Ardor e San Filippo

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tutte le formazioni bustocche scendono di nuovo in campo per questa nuova giornata di campionato. In una domenica caldissima sotto tutti i punti di vista, le squadre cittadine sono state messe alla prova in diverse sfide complicate. Ecco i verdetti dei campi:

Eccellenza

Union Villa Cassano-Busto 81: 0-1

Nonostante le diverse pedine mancanti per colpa di infortuni ed acciacchi, il Busto 81 di Danilo Tricarico riesce ad imporre fin da subito il proprio gioco sul campo dell’Union Villa Cassano, senza però riuscire a concretizzare le diverse occasioni create nel primo tempo. Gli equilibri si spostano solo nella ripresa, quando Palumbo riesce a spingere in rete l’ottimo pallone messo in mezzo da Shullani. Nel finale di partita i Tori bustocchi riescono a gestire bene il vantaggio, senza mai lasciare alla formazione di casa lo spazio per essere pericolosa e conquistando così altri tre punti meritati.

“Nonostante i numerosi assenti siamo riusciti ugualmente a fare la partita e a trovare un successo importante per la classifica ed il morale. Adesso pensiamo a continuare a fare punti e a recuperare i diversi giocatori infortunati per le fasi più “calde” del campionato” commenta il Team Manager Giorgio Tomasini.

Prima Categoria

Antoniana-Aurora Cerro M Cantalupo: 1-3

Inizia subito in salita il match dell’Antoniana di Giovanni Canestrale che, al contrario degli avversari, non riesce ad essere cinica sotto porta e spreca tanto, mentre gli ospiti insaccano due volte prima di rientrare negli spogliatoi. Nella ripresa i bustocchi riescono a dimezzare lo svantaggio con Ranieri, che dimostra di non aver perso il senso del gol dopo l’infortunio subito, ma quando l’Aurora Cantalupo trova la terza rete (in dubbio fuorigioco), i giallorossi devono arrendersi ad un’altra domenica sfortunata.

“Abbiamo pagato caro gli errori sotto porta,” confessa mister Canestrale “ma stiamo proseguendo con il nostro progetto ed i risultati arriveranno. Adesso stiamo recuperando Ranieri e Corbetta dagli infortuni, con loro avremo una marcia in più”

Ispra Calcio-San Marco: 2-6

I leoni alati di Paolo Marchiorato si presentano ad Ispra affamati e mordono subito con Primi. Rispondono prontamente i padroni di casa, che riportano il risultato in equilibrio dopo pochi minuti. Ma la San Marco è in giornata di grazia e riesce a riportarsi ancora avanti con Vergari. A complicar le cose per l’Ispra arriva anche l’espulsione di Verde per doppio giallo. La seconda frazione di gara si apre come si è chiusa la prima, ed i bustocchi allungano con Vendemmiati. Una timida reazione della formazione di casa  non intimidisce i leoni alati, che nel finale divorano l’Ispra Calcio andando a segno con Gallarati, Vergari ed infine con Affinito, che firma il definitivo 6 a 2.

“I ragazzi non si meritavano di restare a zero punti dopo le prime due partite. Il risultato di oggi è figlio del duro lavoro che stiamo facendo” afferma mister Marchiorato.

Union Tre Valli-Cas: 0-1

I sinaghini iniziano subito con determinazione e si portano in vantaggio con Azzimonti al 19’, bravo a sfruttare un’ottima azione corale e ad insaccare la rete dell’1 a 0 per il Cas di Luciano Cau. I bustocchi riescono a fare un buon possesso palla e gestiscono al meglio la partita, andando più volte vicino al raddoppio, ma senza mai concretizzarlo.

“Siamo molto contenti di questa vittoria arrivata su un campo difficile.” Dichiara mister Cau: “Siamo riusciti a fare il nostro gioco ed alla fine il risultato ci ha premiati” 

Seconda Categoria

Beata Giuliana-Olgiatese: 2-2

Nello scontro fra le due squadre a punteggio pieno del girone M di Legnano, Beata ed Olgiatese si spartiscono equamente la posta in palio. La formazione ospite si porta in vantaggio nella prima mezz’ora, ma i ragazzi di Alfredo Rossetti reagiscono prontamente e pareggiano i conti con Ciuciu su punizione prima dello scadere del primo tempo. Nella ripresa i padroni di casa riescono ad esprimere un bel gioco e a trovare la rete del vantaggio con Blasco, alla quale però risponde l’Olgiatese con il gol del definitivo 2 a 2 nonostante qualche brivido nel finale ed un rigore reclamato e non assegnato ai rossoblù di mister Rossetti.

Si esprime così mister Rossetti: “Non siamo riusciti a mettere al sicuro il vantaggio e alla fine l’abbiamo pagata. Ora guardiamo avanti”

Virtus Cantalupo-Borsanese: 0-1

Centra il risultato pieno la Borsanese, che riesce a far fruttare al meglio un’ottima prestazione. I bustocchi lasciano pochi spazi alla Virtus Cantalupo per rendersi pericolosa, poi trovano la rete del vantaggio con Carrozza nei primissimi minuti del secondo tempo. I ragazzi di mister Davide Tomanin dimostrano quindi si saper gestire al meglio la partita e il vantaggio, resistendo agli assalti finali della Virtus senza scomporsi e portando a casa un risultato meritato.

“Risultato meritato. Verso la fine abbiamo sofferto un po’ il caldo e la stanchezza, ma i ragazzi stanno crescendo e possono far bene in questo campionato.” Commenta mister Tomanin.

Terza Categoria

Ardor-Solbiatese: 2-3

Parte meglio la Solbiatese, che approfitta di un inizio sottotono dell’Ardor di Matteo Gastaldello e segna il gol del vantaggio nella prima mezz’ora con una punizione e raddoppia prima dell’intervallo su calcio d’angolo. Gli azzurrini crescono nel secondo tempo e accorciano le distanze con Franzini, ma la risposta degli ospiti è pronta ed i bustocchi si ritrovano nuovamente sotto di due lunghezze. Infine il rigore trasformato da Rappa per gli ardorini chiude la partita sul definitivo 2 a 3.

“Non siamo riusciti a fare gioco nel primo tempo. Nel secondo siamo migliorati, ma dobbiamo ancora lavorare tanto” rivela mister Gastaldello

Union Oratori Castellanza-San Filippo: 2-1

Non riesce a riconfermarsi il San Filippo di Diego De Bernardi. Passano per primi i castellanzesi. I rossoblù sono bravi a non farsi sfuggire di mano la partita e a pareggiare con Fratangelo, ma la prima frazione di gioco si chiude con il secondo gol dell’Union oratori Castellanza. La seconda parte di gara vede i bustocchi sprecare diverse occasioni, prima fra tutte il rigore sbagliato da Fratangelo, e la squadra di casa che strappa il risultato.

“Ci sono state diverse decisioni arbitrali discutibili, ma anche questo fa parte del calcio. Peccato per le tante occasioni sbagliate, potevamo fare di più” dichiara un amareggiato mister De Bernardi.

Copyright @2018