Calcio dilettanti - 5^ giornata
Busto 81 e Ardor tornano a vincere. Beffa Cas

Conquistano il bottino pieno Busto 81 e Ardor. Beffa nel finale e segno "x" per il Cas; sconfitte Antoniana, San Marco, Beata, Borsanese e San Filippo

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Le squadre bustocche comprese fra l’Eccellenza e la Seconda Categoria sono scese in campo per la quinta giornata dei campionati dilettantistici; terzo turno invece per la Terza Categoria. Conquistano il bottino pieno Busto 81 e Ardor; beffa nel finale e segno “X” per il Cas; sconfitte Antoniana, San Marco, Beata, Borsanese e San Filippo.

Eccellenza

Busto 81-Ardor Lazzate: 1-0

Il Busto 81 battezza la “nuova casa” con i 3 punti. Nel giorno del loro esordio allo stadio “Sergio Gambini” di Olgiate Olona, i Tori di mister Crucitti battono l’Ardor Lazzate per 1 a 0. Nonostante le diverse occasioni procurate dai bustocchi, il primo tempo si chiude a reti bianche. Nella ripresa il gioco offensivo, dinamico e propositivo dei bustocchi viene concretizzato solo a 10 minuti dal termine con il tiro-cross di Mauro che trova la deviazione del difensore ospite e finisce in rete. 1 a 0 ed altri tre punti per il Busto 81, secondo in classifica ad un punto dalla Rhodense.

Vittoria meritata, abbiamo creato tanto ma siamo riusciti a concretizzare solo nel finale. I ragazzi stanno bene a livello atletico ed hanno tanta qualità, andiamo avanti così” commenta il direttore tecnico Danilo Vago.

Promozione

Cas-Vittuone: 3-3

Pareggio beffardo per il Cas di Luciano Cau, recuperato allo scadere dal Vittuone. Partono meglio i sinaghini, che si portano subito sul 2 a 0 grazie a bomber Berton, che prima insacca di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato e poi trova il raddoppio dopo un bello scambio con Nardone. Subito dopo sempre Berton sfiora il terzo gol centrando la traversa con una conclusione mancina. Il Vittuone risponde poco prima dell’intervallo con il colpo di testa che vale il 2 a 1. Ma il Cas non ci sta e, una manciata di secondi dopo, riconquista il doppio vantaggio con un’altra zampata di Berton, tripletta personale. Nella seconda frazione di gara il Vittuone cresce e accorcia nuovamente le distanze con un altro colpo di testa e poi, negli ultimissimi minuti di gioco, trova anche il gol del pari in mischia.

“Occasione sprecata per fare punteggio pieno. Nel primo tempo sembravamo un gradino sopra, nel secondo tempo forse ci siamo fidati troppo del risultato e l’abbiamo pagata. Dobbiamo metterci sotto e lavorare” ammette mister Cau.

Prima Categoria

San Marco-Solbiatese Calcio 1911: 0-3

La San Marco del duo Torretta-Efrem si deve arrendere alla Solbiatese, capolista e favoritissima per la vittoria del campionato. Nonostante gli sfavori dei pronostici, i bustocchi affrontano a testa alta i nerazzurri di Solbiate Arno e vanno anche vicini gol con Vergari nel primo tempo, che però si chiude sull’1 a 0 per la formazione ospite grazie ad un rimpallo che libera la punta solbiatese. La partita resta aperta ed equilibrata fino a pochi minuti dalla fine, quando i nerazzurri firmano il doppio vantaggio con un tiro da fuori. Allo scadere la Solbiatese trova anche il 3 a 0.

“Abbiamo fatto la nostra partita e abbiamo retto bene fino a pochi minuti dalla fine. I nostri avversari erano più forti, non posso rimproverare niente ai ragazzi che per atteggiamento e grinta mi sono piaciuti. Restiamo positivi, se continuiamo a giocare così i risultati arriveranno” dichiara mister Efrem.

Valceresio-Antoniana: 1-0

Sconfitta di misura per l’Antoniana di Mirko Colombo, che viene beffata proprio nel finale al tosto Valceresio. Le due squadre si affrontano ad armi pari per tutto l’arco del match, che vede poche occasioni da entrambe le parti. Allo scadere, però, è la formazione di Arcisate a spuntarla grazie ad una ripartenza veloce che si conclude con l’anticipo dell’attaccante locale su un cross diretto sul primo palo.

“Tolto il risultato, la prestazione è stata positiva. Ce la siamo giocata alla pari e non abbiamo mai avuto la sensazione di essere in difficoltà. Abbiamo fatto passi in avanti, ma non possiamo essere soddisfatti: ci servono i punti” ammette mister Colombo.

Seconda Categoria

Beata Giuliana-San Massimiliano Kolbe: 0-1

Cade in casa il Beata Giuliana di Alfredo Rossetti, che viene superato di misura dal San Massimiliano Kolbe. Match in equilibrio e con poche occasioni da entrambe le parti fino a metà della ripresa, quando i legnanesi riescono a sbloccare il risultato con un taglio in area dell’attaccante; la conclusione sbatte sul palo e finisce in rete. Per i bustocchi l’occasione più nitida se la ritrova Diouf, ma il suo tiro si stampa sul palo.

” Il momento non gira. Non siamo riusciti ad essere abbastanza incisivi e a finalizzare quel poco che creiamo. C’è da rimboccarsi le maniche” sottolinea mister Rossetti.

Borsanese-Virtus Cantalupo: 1-3

Giornata no per la Borsanese di Davide Tomanin, che crea tanto ma esce sconfitta per 3 a 1 dal comunale di Borsano. Nel primo tempo Tagliabue sfiora più volte il gol, ma è la Virtus Cantalupo a passare in vantaggio con la sfortunata deviazione del difensore bustocco che beffa il portiere Barlocco su corner. Poco dopo una deviazione su un tiro da fuori cantalupino mette fuori causa il portiere di Borsano, che raccoglie dal fondo della rete il pallone del 2 a 0. La ripresa di apre con il lampo di Tagliabue, che non perdona un’incertezza difensiva e accorcia le distanze. Due minuti dopo sempre il solito Tagliabue colpisce il palo dal limite dell’area. Ad aumentare i ripianti si aggiunge anche l’occasione non finalizzata da Carrozza a tu per tu. La Virtus nel finale trova il gol del 3 a 1 e mette in cassaforte i tre punti.

Risultato più che bugiardo: oggi la palla non voleva proprio entrare. La prestazione però è stata positiva, se giochiamo come oggi non potrà andare sempre così. Ripartiamo da qui” dichiara mister Tomanin.

Terza Categoria – 3^ giornata

Ardor-Sparta Castronno: 4-0

L’Ardor di Matteo Gastaldello cala il poker contro lo Sparta Castronno. Bustocchi in pieno controllo del match, che si sblocca al 20’ con la rete di O. Mouchammir dopo un cross sul secondo palo. Prima dell’intervallo la punizione di Caponio si infila sotto all’incrocio ed è 2 a 0 per l’Ardor. Il terzo gol bustocco arriva nella ripresa ed è una perla firmata ancora O. Mouchammir, che riesce a realizzare un magnifico “olimpico” segnando direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo. Nel finale Franzini chiude i conti un tapin che vale il definitivo 4 a 0.

“Ottimo risultato, ma resto soddisfatto a metà. Non abbiamo messo in campo la nostra miglior prestazione a livello di grinta e intensità, possiamo ancora migliore qualcosa e non dobbiamo accontentarci” ricorda mister Gastaldello.

Marnate Nizzolina-San Filippo: 3-2

Sconfitta amara per il San Filippo, che viene superato proprio in extremis dal Marnate Nizzolina. Dopo un primo tempo combattuto, ma privo di gol, la gara si infiamma nella ripresa. Aprono le marcature gli uomini di mister Diego De Bernardi con la bella giocata di Bottini, che si libera e spara sotto al sette. Poco dopo i marnatesi pareggiano con un tiro da fuori che colpisce la traversa e ribalza sulla schiena dello sfortunato portiere biancorosso. I bustocchi non ci stanno e si riportano avanti con un altro gol di Bottini, questa volta di testa su corner. Finale incandescente, con il forcing dei padroni di casa che trovano prima il gol del pari con una ripartenza e poi ribaltano il vantaggio con un’imbucata in pieno recupero, su cui i bustocchi protestano per il fuorigioco dell’attaccante marnatese.

“Meritavamo almeno il pari. È stata una partita bella, molto tecnica e con buone giocate. Poteva sembrare un match da Seconda Categoria, ma usciamo dal campo con tanto rammarico, soprattutto per l’errore dell’arbitro sul finale. Che è stato poi riconosciuto anche dall’allenatore del Marnate a fine partita” commenta mister De Bernardi.

Copyright @2019