Ancora maltempo, altri rinvii
Busto 81 senza patemi. La San Marco riaccende la speranza

Vittoria senza patemi per il Busto 81; Cas infallibile in trasferta; il San Filippo non sbaglia. Pareggi San Marco e Beata Giuliana. La pioggia questa volta ha fermato Antoniana, Borsanese e Ardor

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dodicesima giornata dei campionati dilettantistici compresi fra l’Eccellenza e la Seconda Categoria; decimo turno invece per la Terza Categoria. Pioggia ancora protagonista della domenica dei campionati dilettantistici. Le abbondanti precipitazioni, che ormai da giorni continuano ad abbattersi sul varesotto, hanno reso impraticabili i campi e costretto i direttori di gara a decretare il rinvio di diverse gare. Le bustocche rimaste ferme ai box sono: Antoniana, Borsanese e Ardor. Vittoria senza patemi per il Busto 81; Cas infallibile in trasferta; il San Filippo non sbaglia. Pareggi San Marco e Beata Giuliana.

Eccellenza

Busto 81-Castanese: 3-0 

Il Busto 81 di Paolo Crucitti si libera senza troppi patemi della Castanese e si riporta a -2 dalla capolista Verbano (oggi frenato dalla Sestese sull’1 a 1). Tori in vantaggio dopo mezz’ora di gioco con Torraca che ribatte in rete il tiro stampato sul palo di Panzetta. Una manciata di minuti più tardi arriva anche il raddoppio bustocco, sempre con Torraca, grazie al colpo di testa del numero 9 biancorosso dopo un cross preciso. Nella ripresa il Busto 81 chiude definitivamente i giochi con il gol del 3 a 0 che arriva a coronamento di un contropiede ben orchestrato e finalizzato con freddezza da Milani.

“Buona vittoria su un campo reso molto pesante dalla pioggia che è caduta in questi giorni. Continuiamo ad andare avanti pensando solo alle nostre prestazioni e, sopratutto, senza star troppo a guardare la classifica: il campionato è ancora lungo” ricorda il direttore tecnico Danilo Vago.

Promozione

Magenta-Cas: 1-2

Trasferta è ormai diventato sinonimo di vittoria per il Cas di Luciano Cau, che centra il quinto successo sulle sei gare disputate lontano da Busto Arsizio finora. Su un terreno di gioco ai limiti della praticabilità (in foto), il primo tempo si chiude a reti inviolate nonostante le diverse occasioni create da entrambe le parti, fra cui il palo colpito da Nardone dopo aver saltato il portiere. Il risultato si sblocca solo a metà ripresa con lo stacco di testa di Macchi su corner. La risposta del Magenta arriva nel finale con un altro colpo di testa, targato Bencivenga, questa volta sugli sviluppi di calcio piazzato, che vale il momentaneo pareggio. Proprio in zona Cesarini, però, l’incursione in area di Gomaa viene fermata in modo irregolare dalla retroguardia locale: calcio di rigore. Dal dischetto di presenta bomber Berton che non sbaglia e firma il gol-vittoria per il Cas.

“Vittoria sofferta e preziosissima su un campo ai limiti della praticabilità, fangoso e veramente pesante. Tutti quelli che son scesi in campo ha fatto una grande prestazione e lottato fino alla fine; grande prova di carattere nonostante le numerose assenze” commenta mister Cau.

Prima Categoria

Valceresio-San Marco: 2-2

La San Marco del duo Torretta-Efrem recupera due gol al Valceresio e riaccende la speranza in ottica salvezza. Primo tempo a favore dei padroni di casa, che riescono ad andare a riposo sul 2 a 0 grazie alla doppietta di Carini. Nella ripresa arriva la prova di carattere dei leoni di Madonna Regina, che riescono prima a riaprire il match con la pennellata di Salmoiraghi su punizione e poi a riacciuffare il pari con l’eterno Andreolli, attaccante classe ’74 che non perde mai il vizio del gol, sull’assist al bacio di Turconi.

“Risultato per noi fondamentale. Siamo riusciti ad interrompere la striscia negativa e ci presentiamo al derby di giovedì sera a pari punti con l’Antoniana. Nonostante il difficile momento che stiamo vivendo, i ragazzi ci sono e lo dimostrano giorno dopo giorno. In settimana la società ha pagato una struttura coperta per permetterci di allenarci e tutti i giocatori erano presenti: ci stanno dimostrando una disponibilità incredibile e metteremo insieme sul campo il 110% per provare a salvarci” dichiara mister Efrem.

Antoniana-Cantello Belfortese: RINVIATA

Seconda Categoria

Beata Giuliana-Nerviano: 2-2

Pareggio amaro per il Beata Giuliana di Alfredo Rossetti. Partita maschia e nervosa, con i bustocchi che passano in vantaggio sul finire del primo tempo con il gol di Diouf. Nella ripresa il Nerviano trova il pareggio su corner, poi Rizzo riesce ad approfittare di un’incertezza difensiva ospite per siglare il nuovo vantaggio per il Beata. Negli ultimissimi istanti di gioco, però, gli ospiti riescono a riacciuffare il pari in extremis nel mischione finale. 2 a 2 al triplice fischio, nel mezzo due espulsioni per parte e l’infortunio di Gussoni per il Beata Giuliana.

“Pareggio con tanti rimpianti per non aver gestito al meglio certe situazioni di gioco. La partita è stata segnata dall’agonismo e dalle espulsioni” ammette mister Rossetti.

Borsanese-Lonate Pozzolo: RINVIATA

Terza Categoria

Ardor-Torino Club Marco Parolo: RINVIATA

Sparta Castronno-Oratorio San Filippo: 3-5

Altra vittoria per il San Filippo di Diego De Bernardi, che passa in casa dello Sparta Castronno per 5 a 3. Primo tempo pirotecnico, che si apre con il rigore parato dal bustocco Pozzi e la successiva giocata di M. Terranova che riesce a saltare il portiere e a scaricare il pallone in rete dopo un quarto d’ora di gioco. La risposta dei padroni di casa è decisa e immediata, e in una manciata di minuti arrivano due gol che ribaltano il vantaggio a favore della compagine di Castronno. Ma bomber Majkol Terranova non ci sta e trascina il San Filippo a suon di gol, ribaltando nuovamente il risultato con altre due reti prima dell’intervallo: 3 a 2 e duplice fischio. La ripresa si apre con un altro calcio di rigore a favore dello Sparta Castronno e l’espulsione del portiere Pozzi: pareggio e gara in salita per i bustocchi. Che tuttavia reagiscono con grinta e carattere, trascinati da un super M. Terranova, che riesce a siglare il poker personale, e dal colpo di testa di Merlino su corner, che vale il definitivo 5 a 3 per il San Filippo.

“Buona vittoria che arriva su un campo pesante e nonostante metà partita giocata in inferiorità numerica. Adesso però dobbiamo guardare avanti, ci aspettano due settimane ‘di fuoco’ dove giocheremo ogni tre giorni fra campionato e Coppa Lombardia” commenta mister De Bernardi.

Copyright @2019