DOPO LE POLEMICHE
Busto al Centro: “Noi siamo per il civismo vero”

La lista di opposizione risponde a chi l'accostava alla maggioranza per via del suo punto di vista riguardo alla collocazione del Monumento ai Caduti. E ribadisce: "La libertà di giudizio è un valore che ogni giorno la gente dimostra di richiedere ed apprezzare"

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Busto al Centro, dopo le critiche ricevute negli ultimi giorni, fa chiarezza sulla sua posizione politica e sottolinea “la fragilità delle argomentazioni” di chi accostava la lista di opposizione alla maggioranza per via del suo punto di vista riguardo alla collocazione del Monumento ai Caduti.

BAC risponde ad Audio Porfidio (pur senza nominarlo direttamente) con un comunicato stampa in cui evidenzia la mancanza di una vera presa di posizione della coalizione di centrodestra sull’argomento e ribadisce la sua idea: “Il movimento è per il civismo vero, quello che consente sempre la libertà di giudizio e di pensiero nell’interesse primario della città, senza vincoli di colori o di maggioranza/minoranza, senza personalismo o atteggiamenti preconcetti”.

Leggiamo sulla stampa di questi giorni che facendo riferimento alla nostra posizione circa la collocazione del Monumento ai Caduti qualcuno,  ritenendo la nostra posizione in sintonia con quella della Maggioranza che per la verità sull’argomento non ci risulta essersi mai espressa, ci invita ad entrare a far parte della Maggioranza stessa.

Sottolineata la “fragilità” di tale argomentazione, l’occasione ci è favorevole per chiarire ancora una volta la nostra posizione e le convinzioni che la sostengono.

BAC è una Lista Civica che come tale vuole sempre comportarsi, per tenere fede all’immagine che ha proposto ai suoi elettori, rammentando che per “comportamento Civico“ intendiamo la difesa prioritaria degli interessi della città a prescindere da qualsiasi schieramento politico, collocazione fisica consigliare o prese di posizioni preconcette.

Noi crediamo che questa libertà di giudizio, che in quanto Lista Civica noi difendiamo, sia un patrimonio che, in questo periodo di grande confusione politica, la gente ogni giorno dimostra di richiedere ed apprezzare.

Senza voler allargare troppo lo scenario, basta osservare quanto recentemente è avvenuto alle elezioni regionali del Molise dove i vincitori sono risultati tali solo in virtù dell’enorme consenso ottenuto dalle numerose Liste Civiche.

Anche scorrendo la stampa locale non si può non notare che gli stessi partiti, tutti in evidente difficoltà, tendono ad asservire questa forza civica emergente per sopperire a loro evidenti debolezze.

Per puro esempio rileviamo infatti quanto sia sorprendente che l’On.le Bianchi (Lega), varesotto come noi, denunci le “politiche fallimentari connesse alla mancanza di investimenti sugli impianti comunali ridotti (laddove esistono!) a malconci mausolei”, riferendosi alle attività sul ghiaccio. Sarebbe bene che l’Onorevole chiedesse conto e ragione di quanto accaduto nella nostra città sulla vicenda Palaghiaccio; vicenda nata e morta principalmente nell’ambito del suo partito e per ragioni, a nostro avviso, lontane da una corretta valutazione dell’interesse “civico” che tale iniziativa avrebbe rappresentato in un Territorio carente di tali strutture.

Ed è ancor più sorprendente che l’Associazione Agorà (l’importante associazione nella quale oggi si identifica Forza Italia, anche nella nostra città) dichiari di voler “andare al di là delle tessere di partito” e inneggi alle liste civiche molisane “radicate sul territorio” che hanno consentito la vittoria del centro destra.

Noi non siamo per il “civismo di convenienza”; siamo per il civismo vero, quello che ci consente sempre la libertà di giudizio e di pensiero nell’interesse primario della nostra città, senza vincoli di colori o di Maggioranza/Minoranza, senza personalismi o atteggiamenti preconcetti.

In tale ottica noi non abbiamo la supponenza di ritenerci unici depositari di tale pensiero, ma siamo disponibili al confronto con chi, in maniera corretta e trasparente, con noi lo vuole interpretare.

 

Copyright @2018