Riconoscimento a 14 attività cittadine
Busto ha il “Distretto storico del commercio”, primo in Lombardia

A Palazzo Lombardia (Auditorium Giovanni Testori) si è svolta la cerimonia di premiazione dei 132 “Negozi Storici” della Lombardia, tra cui 14 attività di Busto Arsizio.
Al Duc di Busto è stato assegnato il riconoscimento di “Distretto storico del commercio”, primo in Lombardia

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

A Palazzo Lombardia (Auditorium Giovanni Testori) si è svolta la cerimonia di premiazione dei 132 “Negozi Storici” della Lombardia, tra cui 14 attività di Busto Arsizio.

A Busto è stato assegnato un altro importante riconoscimento. Il Distretto cittadino è stato insignito del titolo di “Distretto storico del commercio”, primo e per ora unico distretto storico riconosciuto dalla Regione.

Alla cerimonia sono intervenuti per l’Amministrazione comunale l’assessore all’Identità, Cultura e Commercio Manuela Maffioli, e per il Distretto Urbano del Commercio il presidente Bruno Ceccuzzi.

“Sono molto orgogliosa di aver ricevuto, in rappresentanza dell’Amministrazione, il premio per il riconoscimento, da parte della Regione Lombardia alla nostra città, del primo Distretto storico del commercio – afferma l’assessore Maffioli – Questo dimostra come Busto non sia solo una grande città imprenditoriale, ma anche una città storicamente commerciale. Un plauso va ai nostri commercianti: a quelli storici, per aver resistito alla crisi e alle difficoltà e aver contribuito a scrivere pagine importanti della nostra storia economica ma anche sociale e commerciale. A coloro che hanno aperto un’attività più recentemente, per aver investito nel nostro territorio, per averci creduto. A tutti ricordo che l’Amministrazione, in particolare attraverso il mio Assessorato, è al loro fianco, oggi come in futuro. Con le associazioni di categoria e con molti di loro singolarmente ho un’interlocuzione continua, leale e costruttiva, basata sull’ascolto e sull’elaborazione di strategie comuni, a superamento dei problemi di ogni genere. Insieme stiamo anche studiando piani di intervento di ampio respiro per aiutare sempre più la categoria e assicurarci un longevo e roseo futuro ancora e sempre all’insegna del Commercio”.

Questi i “Negozi storici” di Busto: A. Rebesco per il Disegno (1968), Calzature Colombo dal 1918 (1918), Chiappa Foto Video (1967), Coltelleria Collini (1968), Pasticceria Campi (1905), Farmacia Dott. Mazzucchelli (1903), Bar Pasticceria Magni (1968), Cartoleria Tagliabue (1939), Galli Elettrodomestici (1961), Icea Cancelleria (1967), Ristorante Pizzeria Capri (1966), Sole D’oro di Zuccarini Ristorante Pizzeria (1966), Supermercato A. & M. Pinciroli (1967), The Poppinjay di Cataldi Giuseppe (1960).

Copyright @2018