NUOVO STRUMENTO CONTRO LA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA
Busto, istituita la commissione permanente antimafia

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’istituzione della commissione antimafia e anticorruzione, proposta dal consigliere Pd Massimo Brugnone

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Durante il consiglio comunale di martedì sera, è stata approvata all’unanimità l’istituzione della Commissione antimafia e anticorruzione, proposta da Massimo Brugnone, un argomento che  il consigliere del Pd ha portato avanti da sempre con impegno.

“Tutti quanti conosciamo l’impegno della nostra città nella lotta alle mafie – ha sottolineato Brugnone –. Si sono verificati a Busto diversi episodi, dal traffico di stupefacenti alle estorsioni, sono stati confiscati diversi beni e la presenza della ‘ndrangheta è già stata certificata”.

Dopo un confronto in commissione Affari Generali, spiega il consigliere comunale ringraziando la presidente Paola Reguzzoni,  “si è deciso di aggiungere la parola antimafia alla prima commissione, estendendo così  i compiti dell’amministrazione comunale che potrà proporre indirizzi e buone prassi in tema di lotta alla criminalità organizzata. La commissione antimafia – sottolinea Brugnone – è  così di fatto permanente”.

“L’obiettivo  – ha aggiunto la consigliera Pd, Cinzia Berutti – è quello di individuare le modalità di infiltrazione del fenomeno mafioso nelle istituzioni”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA